Quotidiano Nazionale logo
24 apr 2022

Tramec, insidia Assigeco Piacenza in una gara senza troppi assilli

Sarà il commiato dal pubblico centese prima dei playoff. Domenica prossima a Torino. si chiude la fase a orologio

Christian James proverà anche oggi a trascinare i suoi all’ennesimo successo casalingo (Foto Business Press)
Christian James proverà anche oggi a trascinare i suoi all’ennesimo successo casalingo (Foto Business Press)
Christian James proverà anche oggi a trascinare i suoi all’ennesimo successo casalingo (Foto Business Press)

Ambizioni e riscatto: tutto nell’ultima giornata casalinga prima dei playoff. Quaranta minuti da vivere d’un fiato questa sera alla Milwaukee Dinelli Arena (palla a due alle 18), nella terza gara di fase ad orologio contro l’Assigeco Piacenza. Una vittoria ed una sconfitta per i biancorossi di Mecacci, reduci dal ko in volata a Treviglio e dall’exploit interno, dopo un supplementare, contro Mantova di sabato scorso. Stesso bilancio per l’Assigeco di Salieri, settima in stagione regolare, con un record di 14 vittorie e 12 sconfitte (lo stesso della Tramec) che, dopo il passo falso alla Bondi Arena contro Ferrara, è risorta mercoledì piegando Latina. Testa libera e pressioni ridotte al minimo, quindi, sia per la Benedetto, che per Piacenza, in una sfida che si preannuncia aperta e frizzante, dove nessuna delle due vorrà di certo sfigurare, specialmente la Tramec, che cercherà di regalare l’ennesima gioia al suo pubblico. Cento-Assigeco sarà anche un replay della gara giocata nel maggio scorso sempre alla Milwaukee Dinelli Arena: un match che la Benedetto tenne sotto controllo fin da subito, e che si assicurò col 73-59 finale, grazie ai 18 punti di Peric e ai 15 Petrovic, e che mise la parola fine, con non pochi rimpianti, alla stagione scorsa, archiviata comunque con una meritata salvezza. Quest’anno la musica è diversa, e una vittoria consentirebbe a Ranuzzi e compagni di guardare con maggiore fiducia al futuro, in vista della complicata trasferta di domenica prossima al PalaRuffini contro Torino. Solida e profonda l’Assigeco, allenata dal castellano Salieri (con un passato tra Ozzano e Fortitudo). I riflettori saranno tutti puntati sull’americano classe ’95 Gabe Devoe, alla sua quarta stagione in Europa: per lui, in campionato, 19.6 punti (primo marcatore assoluto del girone), 4.7 rimbalzi e 4.5 assist. A guidare un pacchetto di italiani di assoluto valore, c’è l’ex Trento e Milano Davide Pascolo (9.6 punti e 6.2 rimbalzi), assieme a Luca Cesana (15 punti e 3.1 rimbalzi) e a Gherardo Sabatini (11.3 punti e 5.2 rimbalzi).

Giovanni Poggi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?