Quotidiano Nazionale logo
30 apr 2022

Venturato: "Determinati e pronti a fare la partita"

"Unire il nostro coraggio e l’entusiasmo dei tifosi sarà la chiave per farcela"

La grinta del tecnico biancazzurro Roberto Venturato (Foto Business Press)
La grinta del tecnico biancazzurro Roberto Venturato (Foto Business Press)
La grinta del tecnico biancazzurro Roberto Venturato (Foto Business Press)

Pubblico delle grandi occasioni e consapevolezza della posta in palio. Gli ingredienti per giocarsi al meglio il match forse più delicato della stagione ci sono tutti. Dall’altro canto, a Venturato spetta un compito non semplice: scegliere l’undici giusto per battere il Frosinone.

Fuori Da Riva, Mancosu e Viviani. Sulla trequarti, Pinato o Crociata?

"Mi porto dietro diverse riflessioni in questo senso. Devo ancora decidere con che assetto iniziare ma lo schieramento sarà determinato anche in base alle scelte dell’avversario".

In porta?

"Thiam ha giocato bene ultimamente e, in generale, ha fatto partite importanti. Alfonso dal canto suo ha buone capacità ed esperienza, ma credo che adesso ci possa essere più attenzione nei confronti di Demba".

Davanti Latte Lath può essere titolare?

"Lui ha avuto sempre qualche problema agli adduttori e l’infortunio gli ha compromesso la condizione durante tutta la stagione. Però è un giocatore con caratteristiche che mi piacciono e può partire titolare".

Il suo agente sostiene che debba giocare con più continuità…

"A questo preferisco non rispondere".

Con la coppia Meccariello-Capradossi è possibile giocare più alti?

"Per essere aggressivi è doveroso mantenere compattezza ed equilibrio. Sono queste due caratteristiche che determinano eventuali movimenti in avanti".

Cosa teme del Frosinone?

"E’ una squadra concreta, incisiva e determinata. Ha giocatori di qualità, come Garritano, Ciano e Novakovich, quindi possono mettere in difficoltà chiunque anche a livello individuale".

Contro il Frosinone che partita ci dobbiamo attendere? "Siamo determinati e vogliosi, ma anche consapevoli che di fronte ci troviamo una squadra che si gioca molto. Il risultato, per entrambe, è determinante e serve fare la prestazione. Per quanto riguarda l’atteggiamento, non credo basti partire forte; servirà mantenere la concentrazione e lo spirito di squadra sino alla fine".

Il pubblico potrà aiutare?

"La squadra è conscia dell’importanza del match. Sappiamo che lo stadio sarà pieno e bisogna solo fare gli applausi ai tifosi che ci hanno sempre incitato con passione. Mettere insieme il nostro coraggio e il loro entusiasmo sarà la chiave".

Matteo Langone

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?