Imola-Forlì, l'Unieuro perde un altro derby (Foto Isolapress)
Imola-Forlì, l'Unieuro perde un altro derby (Foto Isolapress)

Faenza (Ravenna), 6 gennaio 2019 - Dopo Ravenna e Fortitudo, l'Unieuro cade anche sul campo del PalaCattani di Faenza contro Le Naturelle Imola per 74-63, rimandando l'appuntamento con la vittoria in un derby.

Il primo quarto corre sul filo dell'equilibrio: l'Andrea Costa si porta subito avanti nel punteggio, trascinata dal cinismo dei suoi americani, mentre l'Unieuro resta in scia, per poi sorpassare nella seconda metà del quarto, grazie ai punti del duo Lawson-De Laurentiis. Alla prima sirena, il tabellone recita 16-17.

Nei secondi 10', il vento cambia: Rossi e Raymond fanno malissimo nel pitturato forlivese, mentre dall'altra parte l'arcigna difesa imolese, unita alle tante perse di Oxilia e compagni, chiudono la via del canestro alla squadra di Valli che, così, affonda fino al 37-27.

Al rientro dagli spogliatoi, De Laurentiis prova a scuotere i suoi con sei punti consecutivi, poi le triple di Lawson riportano Forlì fino al -3 (42-39 al 24'). L'Andrea Costa, però, non trema e tiene bene l'onda coi canestri pesanti di Fultz e Raymond, firmando un 7-0 che riporta il distacco oltre la doppia cifra (49-39). L'Unieuro sembra però ormai rianimata e ancora Lawson segna il canestro del 52-50.

La squadra di Di Paolantonio, però, non vuole mollare il timone del match: Montanari segna la tripla del 58-52 del 30', poi Bowers e Magrini dall'arco dilatano nuovamente il distacco approfittando della nuova abulia dei forlivesi che non riescono a fare gioco. A 3' dal termine, la cavalcata di Bj Raymond che porta al canestro Magrini per il 70-61, di fatto chiude il match, lasciando l'Unieuro a bocca asciutta e fuori dalle finali di Coppa Italia, vista la contemporanea vittoria sia di Verona che di Montegranaro.