La finale del Marghe All Star (foto Frasca)
La finale del Marghe All Star (foto Frasca)

Forlì, 27 giugno 2019 - E' stata una serata memorabile quella che ha chiuso la decima edizione del torneo di beneficenza Marghe All Star. Un'edizione estremamente impegnativa a livello organizzativo, che ha visto coinvolti quasi 200 atleti sparsi tra il playground di Forlimpopoli e la bellissima cornice di Piazza Saffi.

Cornice che, nella giornata di ieri, ha ospitato le fasi finali del torneo, nel contesto dei Mercoledi nel Cuore, chiudendo così una settimana cestistica estremamente bella ed impegnativa

 

TEAM LELLI - TEAM AGNOLETTI 66-72 (19-18; 38-41; 51-52)

LELLI: Battistini, Squarcia 5, Pinza 13, Ravaioli S. 19, Fabiani L. 16, Sali, Tassinari, Cavina, Vicari, Flan 13.

AGNOLETTI: Rossi G. 17, Dilas 23, Biondi 6, Panzavolta P. 2, Stoica 2, Fabiani M., Visani 2, Panzavolta L. 14, Pedrizzi 1, Milandri 6.

La serata finale del torneo è stata inaugurata dall'ormai tradizionale Rising Stars Challenge, gara che vede protagonisti i migliori giovani iscritti nel torneo. In una condizione climatica ai limiti del praticabile, le due squadre si sono date battaglia, mantenendo un grande equilibrio per tre quarti, grazie alle giocate di Gabriele Rossi e Simone Ravaioli. Nell'ultimo parziale si decide l'esito dell'incontro: Dilas prende per mano la sua squadra e allunga, nonostante un positivo Pinza provi a rispondere per le rime. Dall'altra parte, però, ancora Dilas e la bomba di Panzavolta spaccano il match e a poco servono i due disperati canestri di Squarcia che non bastano per riaprire il match.

 

AT.ED2 - PROECO 67-77 (25-16; 40-36; 54-55)

AT.ED2: Quercioli, Rieschi, Russu 16, Caroli 25, Flan, Fabiani L. 7, Solfrizzi Em. 5, Orlando 7, Gasperini G. 2, Dal Seno, Liverani 5, Mazzotti.

PROECO: Pierich 18, Compagni 2, Babbini, Ravaioli A. 20, Gaudenzi, Bergantini R. 2, Simoncelli, Molinari, Carraretto 24, Borra, Molea, Solfrizzi En. 9, Russo 2.

La finalissima del torneo, tra le due favorite della vigilia, non delude le attese e regala ai presenti una bella serata di basket: solo nel finale la spunta la squadra Proeco, che supera in volata l'At.Ed2 per 67-77. E pensare che l'inizio di partita sembrava tutto ad appannaggio della squadra Crema che, guidata da un Caroli infuocato, scappa nel punteggio, volando in vantaggio anche in doppia cifra nonostante un positivo Carraretto. Nel secondo quarto, l'emorragia Arancione sembra rallentare, con Ravaioli che segna punti importanti e un solidissimo Compagni a fare la voce grossa nella propria area in difesa. I Creama soffrono, si appoggiano su Fabiani e chiudono solo sul +4 all'intervallo. Dopo la pausa, Russu e Caroli provano a riprendere in mano il match, ma ormai l'inerzia è cambiata: Pierich segna nove punti consecutivi che valgono il sorpasso ed il prezzo del biglietto. L'ultimo quarto è un valzer: Orlando è l'ultimo a mollare, ma dall'altra parte Andrea Ravaioli è glaciale dalla lunetta, mentre Enrico Solfrizzi, dall'arco chiude la questione, facendo partire il tripudio degli Arancioni.

Tra i premi individuali, premiato Andrea Ravaioli (Proeco) come Mvp del torneo, mentre il premio di miglior giovane è andato al lungo classe 2002 Luca Fabiani (At.Ed2). La gara del tiro da tre punti, invece, se l'è aggiudicata Simone Pierich che, in finale, ha battuto di misura Gabriele Rossi.