Forlì perde anche gara-2 con Rieti (foto Ciamillo)
Forlì perde anche gara-2 con Rieti (foto Ciamillo)

Forlì, 30 maggio 2019 - A distanza di due giorni, il copione di gara2 tra la Zeus Energy Rieti e l'Unieuro Forlì è esattamente il medesimo: la squadra di Nicola lotta, sgomita, resta in scia per tutti i 40', ma crolla nel finale, cadendo per 66-61.

L'inizio dei biancorossi è decisamente positivo, con cinque punti consecutivi di Lawson e una bella bomba di Marini (4-8 al 3'). Rieti sbaglia molto al tiro, ma con Vildera e Bobby Jones, in avvicinamento, ribalta prontamente inerzia e punteggio, con un 8-0 che fissa il punteggio sul 12-8 al 6'.

Dal 15-12 della prima sirena, il livello di energia forlivese sale: un paio di rimbalzi in attacco riportano avanti l'Unieuro che, prima con Lawson poi con la rubata di De Laurentiis, risponde ad un Carenza sempre caldissimo (23-23 al 15'). Col passare dei minuti, l'equilibrio non si rompe: all'intervallo, il tabellone recita 34-32.

Il rientro dagli spogliatoi è traumatico per l'Unieuro: De Laurentiis sbaglia due facili appoggi, mentre dall'altra parte Tomasini e Casini danno il massimo vantaggio alla Zeus Energy che si porta prima sul 41-32 al 23', poi sul 46-35 al 25' dopo l'antisportivo di Diliegro. Forlì soffre terribilmente, non riesce a fare gioco e il solo Marini sembra riuscire a trovare la via del canestro. Basta poco, però, per riaprire la partita: un paio di difese, i liberi di Flan, il rimbalzo d'attacco e al 28' il tabellone recita 46-43. Casini, Jackson: Rieti risponde subito presente e all'ultima pausa il punteggio è 51-43.

Quando Forlì sembra affondare, cinque punti consecutivi di Giachetti ridanno ossigeno ai suoi (53-48 al 33'), approfittando anche dei tanti errori ai liberi dei padroni di casa. Bomba di Lawson, 2/2 dalla lunetta ancora del play: sul 56-55 al 35', la partita sembra nuovamente aperta. Già, sembra: tre perse consecutive in attacco, cinque punti di Bobby Jones e un canestro di Carenza riportano i reatini sul 63-55, portando così la serie sul 2-0.