Unieuro Forlì-Baltur Cento
Unieuro Forlì-Baltur Cento

Forlì, 25 novembre 2018 - Terzo successo di fila per l’Unieuro che, sulle tavole amiche del Palafiera, batte per 83-72 la Baltur Cento, al termine di un match sempre comandato dagli uomini di Valli.

Tifo caldo, sfottò ed attacchi ispirati: questo è lo spartito con cui inizia la partita, che vede prima Marini e poi Melvin Johnson mitragliare il canestro, dando il primo vantaggio a Forlì (19-11 al 5’), nonostante dall’altra parte Reati e Moreno rispondano presente. Percentuali irreali, difese non sempre impeccabili: Lawson piazza due bombe, ma dall’altra parte Mays c’è: alla prima sirena, il tabellone recita 29-24.

Due triple consecutive di Gasparin rimettono subito in scia i centesi (32-30), mentre l’Unieuro sembra faticare a riprendere il bandolo della matassa, soprattutto nella metacampo offensiva. A dare fiato ai biancorossi, però, ci pensa ancora Kenny Lawson con l’ennesima tripla della serata. Sul finire del quarto, è ancora Unieuro: una fiammata di Marini regala un nuovo vantaggio in doppia cifra ai suoi. All’intervallo, i ragazzi di Valli sono avanti per 48-41.

Al rientro dalla pausa lunga, Forlì parte meglio, ma James White prova a defibrillare i suoi con un paio di giocate di puro talento. I biancorossi, però, non vacillano e con un paio di iniziative di Tommaso Oxilia allungano di nuovo (61-48 al 27’). Un paio di rubate di Mays, però, riportano la Baltur a contatto: all’ultima pausa, Forlì guida per 64-57.

L’ultimo quarto è un tango vibrante: Cento resta sempre ad un’incollatura, ma Forlì non molla un centimetro, allungando ora con la bomba di Lawson, ora con un Marini capace di tirare fuori dall’immondizia punti pesanti (73-64 al 36’). La Baltur sta lì, ma non riesce mai a trovare il canestro che giri l’inerzia. Così prima Donzelli su un taglio, poi ancora Marini, chiudono la questione, regalando la vittoria a Forlì.