Forlì batte Mantova all'overtime (Foto Frasca)
Forlì batte Mantova all'overtime (Foto Frasca)

Forlì', 30 dicembre 2018 - Serve un overtime all’Unieuro per conquistare i due punti contro una Pompea Mantova coriacea e combattiva e chiudere il 2018 con un successo: 92-85 è il finale di un match dalle mille emozioni.

In avvio, le due formazioni partono forte in attacco e decisamente meno in difesa: Oxilia e Donzelli trovano facili canestri in avvicinamento, ma il primo strappo lo dà Mantova con sette punti consecutivi di Ghersetti che valgono l’8-13 del 4’. Forlì però c’è e, prontamente, ribalta inerzia e punteggio: il canestro di Lawson, due triple irreali di Johnson ed ecco servito il controbreak (20-19 all’8’). La Pompea, però, resiste, affidandosi ad un Morse che, nel pitturato, punisce ogni errore della difesa di casa. Alla prima sirena, il tabellone recita 22-25.

Il secondo quarto corre sul filo dell’equilibrio: Oxilia e Lawson portano avanti l’Unieuro, ma un positivissimo Visconti tiene a galla gli ospiti, trovando ottime soluzioni in attacco. Col passare dei minuti, gli attacchi si spengono e i tanti errori congelano il punteggio con Forlì avanti di un possesso e Mantova sempre ad un’incollatura. Si va così all’intervallo con i padroni di casa avanti per 42-38.

Nella ripresa l’equilibrio non sembra rompersi: Ghersetti segna dall’arco, ma dall’altra parte è Melvin Johnson a rispondere per le rime. Anche quando la partita si accende, lo spartito non sembra cambiare: antisportivo a Giachetti, tecnico a Veideman, ma al minuto 24 i due liberi di Donzelli valgono il 48-44 a cui risponde ancora Ghersetti con il long two del -2. Dal 50 pari, la gara sembra cambiare volto: la difesa biancorossa si fa impenetrabile, mentre un pallone alla volta Bonacini e compagni firmano un 8-0 di parziale che vale il 58-50 all’ultima pausa.

L’ultimo quarto inizia ancora sotto la luna forlivese: la Pompea perde palloni a ripetizione, mentre sei punti consecutivi di Oxilia portano il punteggio sul 64-52 al 33’. Quando la partita sembra ormai indirizzata, però, arriva la reazione di Mantova: una difesa estremamente aggressiva e un Visconti incredibile (due bombe ed un assist irreale per Morse) firmano il sorpasso sul 64-65 a 2’ dalla fine. Il finale è fatto di sorpassi e controsorpassi: il gioco da tre punti di Johnson sembra essere oro, ma dalla lunetta Morse è glaciale e firma il 71-71. Dall’altra parte, Giachetti non trova il canestro: è overtime.

Nel supplementare, c’è in campo solo una squadra: l’Unieuro parte forte, recupera palloni e firma un 9-0 che vale l’80-71 dopo appena un minuto. La reazione ospite non arriva mai, nonostante dall’arco Veideman e Visconti tengano sempre accesa la speranza: così il successo va a Forlì che saluta il suo pubblico con una bella ed emozionante vittoria.