Forlì, 26 marzo 2017 – Forlì e Fano non vanno oltre il pari, ma il punto serve nettamente più ai marchigiani che ai galletti, vista la sconfitta dell’andata che in caso di classifica avulsa mette il Fano davanti (FOTO).

Eppure la partita pareva tutto tranne che destinata a finire a reti bianche: già dopo 3’ Tonelli serve Alimi, ma il tiro del macedone si spegne a lato. Gli ospiti si fanno vedere al 19’, quando Fioretti taglia per Germinale che si allunga la palla e non riesce a concludere. Due minuti dopo è Capellini a sciupare malamente l’assist al bacio di Tonelli, addormentandosi sul dischetto. Alla mezz’ora è invece Bardelloni dal limite a inquadrare lo specchio: Menegatti è battuto dalla botta, ma lo salva il palo interno che nega la gioia al biancorosso.

Nella ripresa il Forlì riesce anche ad andare in gol, ma l’arbitro dice no: Tonelli per Capellini che a centro area appoggia in rete. Ma in netto fuorigioco. Poi Carini da corner di Tonelli colpisce la traversa, per il secondo legno della serata. Le energie poi si prosciugano nel campo pesante con la pioggia, ma Bardelloni non molla e si invola sulla sinistra, calciando in porta ma Menegatti vola e spedisce in corner.

Succi, subentrato, finisce in bianco, così come il ritorno di ‘Micio’ Melandri al Morgagni, che entra nella ripresa. E il punto fa bene solo al Fano, che continua la sua rincorsa. Il Forlì invece ripiomba in zona playout.

Enrico Magnani