L’attaccante Ponsat con le mani nei capelli già all’andata. Ieri è persino stato espulso al 70’ per gioco falloso
L’attaccante Ponsat con le mani nei capelli già all’andata. Ieri è persino stato espulso al 70’ per gioco falloso

Fano, 28 maggio 2017 - Il Forlì retrocede nel calcio dilettanti. L’impresa in casa del Fano i biancorossi di mister Gadda non l’hanno fatta – dovevano vincere per salvarsi dopo il pareggio 1-1 dell’andata in Romagna – e in realtà non l’hanno nemmeno sfiorata. E’ finita infatti 2-0 per i marchigiani, che restano quindi in Lega Pro, mentre il Forlì scende, dopo appena un anno dal ripescaggio, in serie D.

Una rete per tempo per il Fano, in vantaggio al 22’ con un bel colpo di testa di Ferrani su angolo di Filippini e al raddoppio al 9’ della ripresa con lo stesso Filippini che, scattato sulla fascia sinistra, entra in area e con un diagonale rasoterra infila Turrin. La prima conclusione nello specchio della porta effettuata dal Forlì arriva solo all’83’: un colpo di testa di Succi su cui è bravissimo il poriere Menegatti a respingere la palla indirizzata sotto la traversa. Si chiude così con un finale amarissimo la travagliata stagione biancorossa