Un cervo che bramisce
Un cervo che bramisce

Santa Sofia (Forlì), 2 agosto 2019 - Ascoltare e, per i più fortunati, vedere un cervo nella foresta è un’esperienza difficile da dimenticare. Da diversi anni è possibile farlo grazie a un’iniziativa che si svolge nel territorio del Parco nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna, area protetta a cavallo tra Romagna e Toscana. Lunedì 5 agosto apriranno le iscrizioni per il censimento al bramito, iniziativa attraverso la quale il personale del parco riesce a stimare la popolazione dei cervi.

I volontari, dal 26 al 28 settembre, daranno un contributo importante, perché attraverso un sistema molto semplice, potranno rilevare i bramiti (cioè i richiami fatti dai cervi maschi nella stagione degli amori) e consegnare poi il risultato del loro lavoro agli esperti. In passato l’area di monitoraggio si è estesa per circa 25mila ettari, sui 36mila complessivi del Parco nazionale. Il portale web da cui iscriversi, entro e non oltre il 15 settembre, è http://cervo.parcoforestecasentinesi.it.

Anche quest’anno poi il lupo appenninico sarà al centro del weekend attraverso sessioni di wolf-howling al termine delle serate d'ascolto dei cervi in amore: due indiscussi protagonisti della foresta in un'unica indimenticabile esperienza. Si svolgerà infine il consueto turno di volontariato del parco, con speciali mansioni di supporto alle attività di censimento, dal 20 al 29 settembre: info all'interno del sito www.parcoforestecasentinesi.it