Motociclisti sul passo del Muraglione
Motociclisti sul passo del Muraglione

Terra del Sole (Forlì), 19 febbraio 2020 - L’asse viario che ha cambiato la storia e le abitudini di una splendida terra di confine è al centro della mostra 'La Nuova Strada di Romagna - 1936: il Muraglione che unisce’, in programma nel Palazzo pretorio di Terra del Sole dal 29 febbraio al 22 aprile.

Dopo il successo di pubblico e critica registrato a Dicomano, ora l’esposizione viene riproposta nella cittadella medicea. Una ricca galleria di immagini, carte geografiche e documenti originali ripercorre la costruzione e lo sviluppo della via di comunicazione che ha permesso di valicare i contrafforti Appenninici, unendo la Romagna Toscana e connettendo il mar Tirreno al mar Adriatico.

Un raccordo realizzato per volontà del granduca Pietro Leopoldo in appena quattro anni, dal 1832 al 1836.

L’inaugurazione della mostra è prevista per le 11 del 29 febbraio alla presenza di Marianna Tonellato, sindaco di Castrocaro Terme e Terra del Sole, di Gabriele Fratto, presidente della provincia di Forlì-Cesena, Stefano Passiatore, sindaco di Dicomano, e Giancallisto Mazzolini in rappresentanza dell’Accademia degli Incamminati.

Un mese più tardi, il 29 marzo alle 9,30, Terra del Sole ospiterà un convegno sul tema con relatori Pier Luigi Farolfi, storico e saggista, Giuseppina Carla Romby dell'Università di Firenze, Susanna Rontani dell'Archivio di Stato di Firenze e Antonio Zaccaria, storico e saggista di Castrocaro Terme. A moderare l’incontro sarà Alessandro Minardi, presidente del Coordinamento Nazionale delle associazioni risorgimentali.

L’esposizione è organizzata dal Comitato della Romagna Toscana per la promozione dei valori risorgimentali, dalla Pro loco di Terra del Sole e dal Comune di Castrocaro e Terra del Sole.