Botte (foto d'archivio)
Botte (foto d'archivio)

Forlì, 7 dicembre 2019 - Due ragazzi di 17 e 18 anni e una ragazza di 19 sono stati denunciati per rapina aggravata e lesioni personali. Reati – questo contestano gli agenti della Squadra Mobile coordinati dal sostituto procuratore Filippo Santangelo – commessi ai danni di un forlivese di 20 anni (con deficit cognitivi) nella notte tra martedì e mercoledì. Tutti e quattro i giovani avevano trascorso la serata al Time di viale Italia; all’interno del locale tra i quattro era volata qualche parola di troppo, così da spingere poi il terzetto ad aggredire il 20enne.

Tutti i protagonisti della vicenda avevano bevuto parecchio. L’aggressione è avvenuta alle 2.30, quando il 20enne ha lasciato il Time. A quel punto due aggressori lo hanno scaraventato a terra, colpendolo con pugni al volto e derubandolo del cellulare (che non è stato ritrovato) e delle cuffie auricolari.

Il 20enne si è rialzato, ma gli aggressori lo hanno spintonato e fatto cadere a terra una seconda volta. La vittima è andata al pronto soccorso allertando le forze dell’ordine. Sono stati gli agenti delle Volanti a notare, al pronto soccorso, due degli aggressori, uno dei quali si era rivolto ai sanitari per le ferite ad un ginocchio riportate nel corso dello scontro. Gli investigatori hanno ricostruito il quadro, esaminando le immagini di videosorveglianza e incrociando i dati telefonici. I tre aggressori (il 17enne è nato a Forlì, il 18enne a Ravenna mentre la ragazza è nata a Napoli) hanno confessato. Il ferito è uscito dal pronto soccorso con una prognosi parziale di quattro giorni.