Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
28 apr 2022

Amadori, in arrivo 100 nuove assunzioni nello stabilimento di Santa Sofia

Il Gruppo si avvia verso la fase finale del suo piano di sviluppo. L'ad Berti: "Nuovi posti di lavoro e opportunità per il territorio, per rispondere alle esigenze di un mercato in costante evoluzione”

28 apr 2022
featured image
Lo stabilimento di Santa Sofia
featured image
Lo stabilimento di Santa Sofia

Forlì, 28 aprile 2022 - Il Gruppo Amadori si avvia verso la fase finale del piano di integrazione e sviluppo dello stabilimento produttivo 'avi.coop' di Santa Sofia, uno dei fiori all’occhiello del Gruppo Amadori, fondato nel 1969 e oggi leader nel comparto agroalimentare. Saranno 100 le nuove assunzioni professionali dedicate a produzione e manutenzione, in aggiunta ai 1.600 addetti che lavorano già nel sito.

Il piano

Il piano prevede un ampliamento delle unità esistenti, con la realizzazione di nuovi reparti e nuove linee, dedicate in particolare agli elaborati cotti, in forte crescita sul mercato e ai quali sono stati destinati oltre 42,5 milioni di euro di investimenti dal 2018. Prodotti alimentari ad alto contenuto di servizio, efficienza energetica ed economia circolare gli asset di un progetto che guarda al futuro della sede forlivese, un percorso che passa anche attraverso la realizzazione di un impianto di cogenerazione a gas e la previsione di realizzarne un secondo - entrambi in collaborazione con Hera Servizi Energia - per soddisfare i maggiori fabbisogni dello stabilimento. A questo si aggiunge la futura realizzazione di un biodigestore che, oltre a ottimizzare il funzionamento del depuratore già presente, porterà a un’integrazione della produzione in ottica green.

Nuove assunzioni

L'ampliamento delle unità e la realizzazione di nuovi reparti offre inevitabilmente nuovi posti di lavoro all'interno del sito di Santa Sofia, che ad oggi conta su circa 1.600 addetti, ma che a fronte del percorso di sviluppo in atto, si prepara ad accogliere oltre 100 figure professionali dedicate proprio alla produzione, alla manutenzione e altre posizioni di carattere tecnico. Per tutte queste figure è già attiva la fase di recruitment, alla quale si può accedere dalla sezione apposita sul sito ufficiale dell'azienda.

"Il polo di Santa Sofia si conferma strategico nel percorso di crescita del Gruppo” - sottolinea Francesco Berti, Amministratore Delegato del Gruppo Amadori (di cui 'avi.coop' è parte della filiera). “Con gli investimenti destinati a questo stabilimento riusciremo a rispondere con la qualità Amadori alle esigenze di un mercato in costante evoluzione, con grande attenzione alla dimensione ambientale e sociale del territorio, creando nuovi posti di lavoro e nuove opportunità per le comunità locali".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?