Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
9 giu 2022

Amici a 4 zampe, Forlimpopoli cambia le norme

Benessere animale ma anche decoro e sicurezza alla base dell’ordinanza per i proprietari di cani

9 giu 2022
matteo bondi
Cronaca
La sindaca Milena Garavini ha firmato la nuova ordinanza (foto Frasca)
La sindaca Milena Garavini ha firmato la nuova ordinanza (foto Frasca)
La sindaca Milena Garavini ha firmato la nuova ordinanza (foto Frasca)
La sindaca Milena Garavini ha firmato la nuova ordinanza (foto Frasca)
La sindaca Milena Garavini ha firmato la nuova ordinanza (foto Frasca)
La sindaca Milena Garavini ha firmato la nuova ordinanza (foto Frasca)

di Matteo Bondi

È stata firmata nei giorni scorsi dalla sindaca Milena Garavini la nuova ordinanza dedicata al benessere animale, "ma anche per preservare il decoro e la sicurezza urbana" spiega la stessa sindaca. Il Comune di Forlimpopoli richiama così ai loro doveri i proprietari di cani, gatti e altri animali di compagnia integrando le regole già in vigore con ulteriori prescrizioni.

"I nostri amici a quattro zampe – rimarcano la sindaca e l’assessore all’ambiente Gian Matteo Peperoni – sono affettuosi, giocosi e ci donano incondizionatamente la loro amicizia e compagnia. Sono benvenuti nella città, ma vanno trattati bene ed è indispensabile che i loro padroni rispettino alcune semplici regole per una civile convivenza".

Queste le principali novità introdotte. Fermo restando il divieto, già ovviamente in vigore, di insudiciare marciapiedi, strade e altri spazi pubblici, il nuovo provvedimento stabilisce per gli accompagnatori degli animali un nuovo obbligo: quello di portare sempre con sé l’attrezzatura per ripulire e di essere pronti, se richiesto, a mostrarla agli organi di vigilanza. Minimo indispensabile: un sacchetto per la raccolta delle deiezioni e una bottiglietta d’acqua per sciacquare l’area. Si ricorda, fra l’altro, che sul territorio sono stati installati 20 distributori di sacchetti per la raccolta delle deiezioni degli animali.

Vengono inoltre introdotte indicazione per custodire adeguatamente anche a casa propria gli animali, in modo da mantenerli in buono stato. Così, ad esempio, viene specificato che cucce, recinti, gabbie, acquari devono essere di misura adeguata e mantenuti con decoro e pulizia; alle varie specie vanno garantiti rispetto, adeguata alimentazione, cure mediche, possibilità di movimento, evitando di imporre comportamenti non consoni alle loro caratteristiche etologiche. E, naturalmente, sono vietati (come da disposto di legge) maltrattamenti, percosse e ogni tipo di violenza nei loro confronti.

Fra le regole confermate quella di tenere i cani al guinzaglio negli spazi pubblici e di portare sempre con sé la museruola. Nelle due aree di sgambamento presenti nel territorio comunale i cani possono correre e giocare liberamente, ma non possono comunque essere lasciati incustoditi e l’accompagnatore deve avere almeno 14 anni.

Chi non rispetta le disposizioni contenute nell’ordinanza rischia una sanzione amministrativa dai 50 ai 500 euro e, nei casi più gravi, una denuncia all’autorità giudiziaria. Il testo integrale dell’ordinanza può essere consultato sul sito del Comune artusiano.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?