Quotidiano Nazionale logo
21 apr 2022

Arriva anche a Mercato il Consiglio in streaming

Sono serviti 37mila euro (17mila per le dotazioni, 20mila per l’impianto) ma ora è possibile assistere alle varie sedute tramite il canale youtube

edoardo turci
Cronaca
Monica Rossi, sindaca di Mercato
Monica Rossi, sindaca di Mercato
Monica Rossi, sindaca di Mercato

di Edoardo Turci

Anche il Comune di Mercato Saraceno, dopo Cesena, nell’ambito dell’Unione dei Comune valligiani si è dotato di un sistema per la diretta streaming del Consiglio comunale. Sono serviti 37mila euro (rispettivamente 17mila per spese dotazioni informatiche e 20mila per l’impianto streaming) che il Comune, ha attinto dal cosiddetto ’fondone’ - di 329.479,66 euro che lo Stato ha concesso nel 2020 al Comune per l’emergenza sanitaria e maggiori spese sostenute - e residuate rispetto alle esigenze certificate, per dotarsi di tali apparecchiature. Apparecchiature necessarie a diffondere in streaming sul canale del sito istituzionale del Comune, le riprese della seduta in versione integrale e senza salti di registrazione. Cosicchè da aprile è possibile assistere, tramite il canale you tube visibile sul sito istituzionale dell’ente, alle sedute del Consiglio Comunale di Mercato in diretta streaming, e visualizzare l’archivio delle registrazioni. Con le attuali attrezzature è possibile inoltre svolgere il Consiglio in modalità telematica mista, ovvero con consiglieri presenti in aula e consiglieri collegati da remoto.

Sempre in Comune è in corso la sostituzione dei computer fissi con notebook per consentire ai dipendenti (in caso di assenza per emergenze) di svolgere il lavoro da remoto in smart working. La spesa per sostituire la dotazione informatica dell’Ente è di oltre 17mila euro. Rigaurdo al ’fondone’; al Comune di Mercato Saraceno sono stati assegnati ed erogati, per il 2020, 329.479 euro. Al rendiconto 2020, a seguito di Certificazione Covid-19 trasmessa alla Ragioneria Generale dello Stato, con la quale l’ente ha individuato quanto, in ragione dei soldi ricevuti, ha utilizzato per la copertura delle minori entrate e delle maggiori spese al netto delle minori spese. Il saldo ha registrato un accantonamento nell’avanzo di amministrazione vincolato 2020 di 228.017 euro per ristorare le perdite di gettito e per far fronte a maggiori spese connesse all’emergenza Covid-19.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?