Quotidiano Nazionale logo
6 mag 2022

Barriere architettoniche per disabili: "C’è il progetto per abbatterle"

L’assessore Petetta: "Abbiamo già individuato i punti critici, ora verrà creata una scheda con le soluzioni e il relativo costo"

Un registro regionale telematico per ’abbattere’ le barriere architettoniche. La proposta viene dall’ultimo progetto di legge della Lega, che è stato depositato ieri in commissione regionale. A presentarlo Matteo Rancan, capogruppo regionale del Carroccio, Giuseppe Petetta assessore alla Mobilità di Forlì e Massimiliano Pompignoli, primo firmatario del progetto di legge. "La Regione Emilia-Romagna – ha spiegato Pompignoli – non si è mai dotata dei Piani per l’eliminazione delle barriere architettoniche (Peba), istituiti nel 1986. Ogni provincia si è quindi mossa in ordine sparso". La prima a dotarsene è stata Ravenna, lo scorso anno. Ora, invece, tocca a Forlì.

"Abbiamo già analizzato i punti critici per le persone disabili negli ingressi degli edifici pubblici, nelle trecento strade del ’centro storico allargato’ e nelle 710 fermate degli autobus – ha illustrato l’assessore Petetta –. Per ogni ’criticità’, verrà creata una scheda con le soluzioni al problema e il relativo costo. In questo percorso, abbiamo coinvolto con questionari e monitoraggi le associazioni inerenti alle ‘fragilità’. In un paio di mesi il Peba sarà pronto. Dopo che sarà approvato dalla giunta, in base alle risorse disponibili, inizieremo a intervenire".

Premessa fondamentale del progetto di legge è quella di creare un registro telematico per ’mappare’ le criticità in regione. Il censimento permetterebbe di individuare le amministrazioni ’virtuose’ e di finanziarle con fondi regionali (per ora sono stati stanziati cinque milioni di euro). Il progetto di legge interviene inoltre sul tema delle case popolari: "L’idea – ha detto Pompignoli – è quella di destinare un alloggio su 40 alle persone con disabilità tramite una graduatoria speciale. Ulteriori nodi da ’mappare’ sono le fermate dei mezzi pubblici e gli autobus senza scaletta mobile per le persone disabili".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?