Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
25 mag 2022

Billi: "Turismo ’immersivo’ e più decoro"

Castrocaro e Terra del Sole, il candidato del centrodestra alle comunali lancia un’idea futuristica e critica la giunta: "Paesi poco curati"

25 mag 2022
Francesco Billi, ex assessore: sfida la sindaca in carica Marianna Tonellato e Filippo Turchi di ‘Noi di Castrocaro’
Francesco Billi, ex assessore: sfida la sindaca in carica Marianna Tonellato e Filippo Turchi di ‘Noi di Castrocaro’
Francesco Billi, ex assessore: sfida la sindaca in carica Marianna Tonellato e Filippo Turchi di ‘Noi di Castrocaro’
Francesco Billi, ex assessore: sfida la sindaca in carica Marianna Tonellato e Filippo Turchi di ‘Noi di Castrocaro’
Francesco Billi, ex assessore: sfida la sindaca in carica Marianna Tonellato e Filippo Turchi di ‘Noi di Castrocaro’
Francesco Billi, ex assessore: sfida la sindaca in carica Marianna Tonellato e Filippo Turchi di ‘Noi di Castrocaro’

I tre candidati sindaci al comune di Castrocaro Terme e Terra del Sole continuano a svelare i rispettivi programmi elettorali in vista delle amministrative del 12 giugno. Ieri Francesco Billi, il prescelto del centrodestra, ha delineato alcune strategie volte a valorizzare il turismo, migliorare la fruizione del patrimonio locale e incrementare arrivi e presenze. Un obiettivo da inseguire anche attraverso le opportunità offerte dalla tecnologia digitale, a partire dalla realtà aumentata.

"Potremmo attirare molti visitatori nei nostri centri storici proponendo un’esperienza coinvolgente e all’avanguardia – spiega l’ex assessore comunale –. Si potrebbero mostrare i luoghi com’erano nell’epoca storica, distinguendoci come attrazione culturale e arricchendo la nostra offerta collegata ai musei e alla rievocazione storica". Uno sguardo al passato con una tecnologia avveniristica. "Lo chiamano ‘turismo immersivo’ ma, in pratica, permetterebbe di raccontare i nostri borghi come in una specie di videogame, richiamando famiglie, scolaresche e curiosi. In futuro sarà la normalità, ma oggi potremmo arrivare fra i primi a sperimentare questa modalità di fruizione dei beni culturali".

Pur guardando avanti, Billi non risparmia critiche per la gestione del turismo nel passato: "E’ urgente riorganizzare il nostro territorio in termini di decoro, ordinaria manutenzione e arredo urbano. Infatti in questo mandato si è parlato tanto di turismo, ma l’amministrazione non ha fatto nulla per rendere più accoglienti i nostri paesi, né possono bastare i progetti dell’ultima ora trasformati in spot elettorali". Situazione che costringerebbe i prossimi amministratori a recuperare il terreno perduto per attuare interventi "che non sono né di destra, né di sinistra: sono necessari e basta. Occorrerà pensare a ingressi cittadini che diano il benvenuto ai visitatori". Iniziando con il rinnovo delle insegne turistiche, in primis nei centri storici: "A Castrocaro sono completamente assenti, mentre a Terra del Sole ci presentiamo ancora con tabelle gialle ormai decrepite e con le lettere mezze cancellate. Serve una riqualificazione generale della nostra immagine turistica, coinvolgendo chi vive, lavora o fa volontariato nel nostro Comune".

Billi indica la strada da percorrere nel rispetto dell’identità locale ma nel segno del rinnovamento: secondo il candidato di centrodestra si potrebbe puntare su eventi musicali, di rievocazione storica e "sull’identità termale e di città delle acque, che sembra non interessare più alla politica locale". Il finale è lapidario: "Credo sia giusto insistere su un concetto che ritengo indiscutibile: un comune turistico non può permettersi certi livelli di degrado e trascuratezza".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?