Quotidiano Nazionale logo
14 apr 2022

Calano sia i contagi che gli studenti positivi e azzerati i focolai nelle case di riposo

I dati dell’Ausl per il periodo dal 4 al 10 aprile: la situazione è migliorata, ma ci sono stati ancora cinque decessi

Diminuiscono i casi di studenti positivi a Forlì e comprensorio, così come i contagi in generale. Queste alcune delle indicazioni che emergono andando a leggere il report dell’Ausl Romagna relativo alla settimana dal 4 al 10 aprile. Partiamo dal mondo della scuola, dove i casi passano da 189 a 167 (-22), la maggior parte dei quali (62) nella fascia 6-10 anni; 42 i contagi alle superiori, 25 alle medie, 18 nella fascia 3-5 anni e 20 in quella 0-3. Per quanto riguarda i contagi nel complesso, a Forlì e relativi comuni del comprensorio diminuiscono da 1.220 a 1.192 (-28), così come nel Cesenate (da 1.492 a 1.445, cioè -47). Trend opposto nel resto della Romagna, dato che nel Riminese la crescita è stata di 5 casi (da 2.112 a 2.117) e di 84 nel Ravennate (da 2.926 a 3.010).

Un indicatore positivo arriva anche dalle strutture residenziali socio-assistenziali e socio-sanitarie, dove i contagi, da 4 che erano, scendono a zero. Ancora: dal 4 al 10 aprile i decessi in Romagna sono stati 22, 5 dei quali nel Forlivese (il dato peggiore, con 8 morti, è quello del Riminese). Ci sono poi ancora 31 dipendenti, tra Ausl e persone in convenzione, sospese perché non vaccinate (il dato è stabile da settimane).

In ambito romagnolo si registra un tasso di occupazione di posti letto da parte di pazienti affetti da Covid in calo rispetto alla scorsa settimana ed in totale sono ricoverati 199 pazienti, mentre il numero di ricoverati in terapia intensiva è in crescita e sono 5. Considerando l’andamento dei nuovi casi, dei ricoveri totali, dei ricoveri in terapia intensiva e dei decessi da inizio pandemia, si vede come a differenza delle ondate precedenti l’aumento considerevole dei nuovi casi delle precedenti settimane non abbia poi avuto corrispondenza in materia di ricoveri e decessi in egual modo, grazie alla diffusione della vaccinazione.

In continuo aumento il numero dei soggetti vaccinati nei centri vaccinali aziendali (all’11 aprile 903.558 con prima dose, 866.747 con seconda dose, 591.763 con terza dose e 2.308 con quarta dose la cui somministrazione è iniziata il 1 marzo, a cui vanno aggiunte 108.638 dosi somministrate dai medici di medicina generale).

Arrivando ai dati di ieri, a Forlì-Cesena non ci sono stati decessi; 471 i nuovi contagi, 214 dei quali nel Forlivese (326 nel Riminese e 562 a Ravenna e comprensorio); nel dettaglio Forlì 149, Bertinoro 24, Modigliana 10, Predappio e Forlimpopoli 7, Castrocaro Terra del Sole 5, Santa Sofia 4, Meldola e Dovadola 3, Civitella e Rocca 1.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?