Quotidiano Nazionale logo
13 apr 2022

Castrocaro, Sgarbi sosterrà Filippo Turchi: "Ha le idee molto chiare"

A due mesi esatti dal voto del 12 giugno, a Castrocaro Terme e Terra del Sole inizia a ‘scaldarsi’ la campagna elettorale. Ieri Filippo Turchi, l’outsider nella corsa alla poltrona di primo cittadino, ha incassato la ‘benedizione’ di ‘Io Apro Rinascimento’, il movimento guidato da Vittorio Sgarbi. Il noto critico e storico dell’arte, assieme al suo braccio destro (nonché vice con delega per l’Emilia-Romagna) Sauro Moretti, e al segretario nazionale Umberto Carriera, sostiene "con stima e fiducia" la candidatura a sindaco del consigliere uscente della lista civica ‘Noi di Castrocaro’. "Amministrare un paese – annuncia Carriera – significa avere una visione, un progetto che non si debba consumare fra le lancette di un mandato o due, ma che possa tracciare la rotta per allinearsi ai tempi moderni e ai cambiamenti fisiologici". Ad accomunare gli ‘sgarbiani’ e Turchi sarebbero "le idee chiare" e "il desiderio di far sentire la propria voce nella speranza di trovare la maggior condivisione possibile, senza il timore di vincere o perdere qualcosa".

Dopo la presentazione ufficiale di Billi, sostenuto dalla coalizione del centrodestra, e in attesa che il centrosinistra iscriva formalmente alla corsa elettorale il nome della fascia tricolore uscente Marianna Tonellato, la volata verso le urne si arricchisce dunque di nuovi colori. A breve le tre liste dovrebbero sciogliere le riserve anche sui nomi dei 12 in lizza per un posto da consigliere. Certi della candidatura, al momento, solo gli alfieri di Turchi, Merendi, attuale consigliere comunale di Dovadola e dell’Unione dei Comuni della Romagna Forlivese, e Benericetti, rivale della Tonellato alle amministrative del 2017 con il sostegno di Fratelli d’Italia.

Francesca Miccoli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?