Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
17 apr 2022

C’è l’arte al San Domenico ma anche la gita in diga

Le opportunità per chi vuole trascorrere queste feste a due passi da casa. Pure a Terra del Sole un’esposizione legata a quella del museo forlivese

17 apr 2022

Quale migliore occasione per una gita fuori porta o, anche semplicemente, un giro fuori dalle quattro mura di casa che la giornata della Pasquetta? Momento ideale per una piccola evasione per antonomasia, specialmente dopo il giorno di Pasqua fra pranzi, uova e celebrazioni, la Pasquetta sembra essere vissuta, specialmente quest’anno, come la prima vera e propria prova generale di ritorno alla normalità, dopo due anni di pandemia e relative restrizioni. Già nelle giornate di giovedì e venerdì scorso si sono registrati grandi movimenti per le strade con tante persone a prendersi qualche giorno di stacco, ma per chi invece ha solo Pasqua e Pasquetta per prendere un po’ d’aria, ecco qualche indicazione su cosa poter fare a due passi da casa, sia oggi che domani.

Come non iniziare dalla grande mostra della Maddalena allestita ai Musei San Domenico, un’ottima occasione, per chi ancora non lo avesse potuto fare, per ammirare anche l’atmosfera generata dal nuovo giardino che ha preso il posto del parcheggione della Barcaccia. La mostra, che ha già toccato quota 8.000 visitatori, è aperta nei giorni festivi dalle 9,30 alle 20, con la biglietteria che chiude un’ora prima (quindi alle 19); il biglietto d’ingresso è di 14 euro, il ridotto 12 (per maggiori informazioni mostramaddalena.it).

Spostandosi di pochi chilometri dalla città, è possibile ammirare un itinerario espositivo dal titolo ‘Maria Maddalena-Arte e culto a Terra del Sole’: il tutto ovviamente nella cittadella medicea, prendendo il via dal salone dei commissari di Palazzo Pretorio, per poi passare alle carceri dello stesso palazzo e nella Chiesa di Santa Reparata, dall’altro lato di piazza d’Armi; l’esposizione è visitabile, gratuitamente, negli orari 10-12 e 15-18,30.

Proseguendo per la valle del Montone fino a Portico, domani alle ore 18 si svolgerà la ‘Festa dell’Uovo nel Giardino di Dante e Beatrice’, con tutti i bambini del paese e tutti quelli che vogliono partecipare, compresi i turisti in visita al territorio. "Apriremo un uovo pasquale di 4 chili – racconta Marisa Raggi, titolare del Vecchio Convento – realizzato dalla fabbrica Dolciaria Rocca: era un premio della lotteria, messo però a disposizione dal vincitore. Fra le sorprese alcuni storytellers racconteranno storie pasquali, mentre i bambini assaggeranno l’uovo di cioccolato, giocheranno nel giardino e ascolteranno le storie".

Salendo, invece, lungo la valle del Bidente fino al Parco nazionale, oggi e domani si può sostare alla diga di Ridracoli e, perché no, farsi un giro per il lago con il battello elettrico con partenze, ogni ora, a iniziare dalle 10 e fino alle 17, con unica pausa alle 13.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?