Quotidiano Nazionale logo
10 apr 2022

Civici scettici sulla scelta di Billi

Merendi e Benericetti: "Non bisogna obbedire a logiche di partito"

Nel giorno della presentazione di Billi, non è mancata la voce fuori dal coro di Merendi e Benericetti, i più stretti collaboratori di Turchi, candidato sindaco di una lista civica indipendente. "La guida della città deve essere affidata a chi ha maturato una solida esperienza nel mondo del lavoro e delle imprese, a chi ha dimostrato capacità di ascolto e a chi si propone di rispondere agli interessi collettivi della cittadinanza, piuttosto che obbedire a logiche di partito e di corrente" le parole affidate a una nota da Benericetti. Secondo il terrasolano, il Comune necessita di "un sindaco che possa dialogare a testa alta con i colleghi dell’Unione, con il governatore regionale e i vari ministeri senza dover pagare dazio per un’appartenenza politica che lo recluderebbe nella logica dei veti contrapposti". Affermazioni condivise da Merendi: "Sarà arduo per Billi porre in essere politiche trasversali ancorate al buonsenso e ossequiare i politici che lo hanno scelto".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?