Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
13 apr 2022

Corte San Ruffillo sceglie la spa per ripartire

Ne possono usufruire sia ospiti che clienti esterni. Vespignani: "Le persone la ricercano sempre di più"

13 apr 2022
I clienti possono anche scegliere il pacchetto benessere con cena vegetariana
I clienti possono anche scegliere il pacchetto benessere con cena vegetariana
I clienti possono anche scegliere il pacchetto benessere con cena vegetariana
I clienti possono anche scegliere il pacchetto benessere con cena vegetariana
I clienti possono anche scegliere il pacchetto benessere con cena vegetariana
I clienti possono anche scegliere il pacchetto benessere con cena vegetariana

Che cosa ci fa a Corte San Ruffillo di Dovadola una struttura per il benessere, attraverso l’acqua? La Spa (Salus per aquam ovvero la salute per mezzo dell’acqua) è l’ultima novità dell’azienda agrituristica biologica fra le più qualificate dell’Appennino, che offre servizi di ristorazione e accoglienza alberghiera a turisti italiani e stranieri, in un angolo di paradiso delle colline della Romagna Toscana ricco di storia, natura e ambiente.

A proposito di storia, una fondata tradizione vorrebbe che l’antichissima pieve di San Ruffillo fosse stata dedicata all’omonimo santo, primo vescovo di Forlimpopoli, morto in questo luogo nel IV secolo. Quindi in un’epoca, quando i romani probabilmente conoscevano già le vicine acque termali di Salsubium (Castrocaro). Ecco che la recente Spa nella pieve di San Ruffillo, ricostruita su una precedente pieve romanica alle fine del XVIII secolo dal granduca di Toscana Leopoldo I di Lorena, è tornata al suo posto. Sara Vespignani gestisce, col compagno Luca Bosi e i tre figli piccoli, Corte San Ruffillo, la cui azienda si estende per 430 ettari, di cui 25 a vigneti e oliveti, con molti prodotti biologici trasformati per gli ospiti.

Sara Vespignani, quali sono i principali servizi della Spa?

"La sauna, il bagno turco e la piscina calda idromassaggi (invernale), cui va aggiunta la piscina estiva (20 x 5 m), nonché la cabina massaggi e le docce emozionali".

Come funziona la Spa?

"Ne possono usufruire per 2 ore sia gli ospiti che sono nelle 14 camere (tutti i giorni) sia i clienti esterni dal mercoledì alla domenica che pranzano, cenano o usano solo la Spa".

Aperta lo scorso novembre, finora è stata frenata dalla pandemia. Come sono le prospettive?

"Il turismo nazionale e degli stranieri risente dell’incertezza attuale. Ci salva un settore che è in crescita".

Quale settore?

"Da metà maggio a metà ottobre i sabati sono tutti impegnati per i matrimoni. A volte anche la domenica e perfino durante la settimana. Il luogo si presta molto sia negli spazi al coperto sia all’aperto, compreso il grande prato davanti alla chiesina e sotto i cipressi".

Quale futuro intravede per la Spa?

"Il benessere è un tema di grande attualità. Molta gente sente la necessità di staccare la spina, anche solo per due ore di tranquillità, vicino alla città, senza doversi allontanare troppo. Poi c’è anche il pacchetto benessere".

Che consiste?

"Nell’usufruire di tutti i servizi della Spa, con la cena vegetariana del benessere".

Il menù?

"Crostini profumati, vellutata di stagione, plain di verdure dell’orto, con verdure della casa, sorbetto con frutta bio".

Quinto Cappelli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?