Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
5 mag 2022

Covid, in Romagna la variante XJ

Sette casi riscontrati dal laboratorio di Pievesestina. Intanto però calano i nuovi contagi a livello settimanale

5 mag 2022
Pare di nuovo in frenata la diffusione del virus, comunque ancora elevata
Pare di nuovo in frenata la diffusione del virus, comunque ancora elevata
Pare di nuovo in frenata la diffusione del virus, comunque ancora elevata
Pare di nuovo in frenata la diffusione del virus, comunque ancora elevata
Pare di nuovo in frenata la diffusione del virus, comunque ancora elevata
Pare di nuovo in frenata la diffusione del virus, comunque ancora elevata

Fa la sua comparsa in Romagna la variante XJ, scovata nelle ultime due settimane nel laboratorio di Pievesestina. Sono sette le persone contagiate da questa variante, che nasce dalla fusione delle varianti cosiddette Omicron 1 e Omicron 2. "Al momento – spiega l’Ausl Romagna nel suo bollettino settimanale – non esiste alcun motivo di preoccupazione in merito, poiché XJ non presenta caratteri di patologia più severi di Omicron ed è sensibile alla protezione indotta dalla vaccinazione anti Sars CoV-2. Tutte le 7 persone stanno bene, presentano sintomi lievi e 5 di loro sono già state dimesse".

Per quanto concerne i dat della diffusione del virus, nel Forlivese, così come nel resto della Romagna (i dati fanno riferimento alla settimana 25 aprile-1° maggio), i nuovi contagi sono diminuiti, passando da 1.329 a 1.201 (-128); da 1.314 a 1.272 nel Cesenate (-42), da 2.771 a 2.535 nel Ravennate (-236); da 1.933 a 1.776 nel comprensorio Riminese (-157). Nella settimana in questione i decessi di persone positive al virus, in Romagna, sono stati 14: uno nel nostro territorio.

Calano i contagi nelle scuole, da 169 a 152. Il maggior numero di casi è alle elementari (54), poi 41 alle superiori, 26 alle medie, 16 nella fascia 3-5 anni e 15 in quella 0-3. Nella fascia 5-11 anni ha completato il ciclo vaccinale il 23% dei bambini, di fatto poco più di uno su cinque. Decisamente diverse le percentuali nelle altre fasce d’età. Per fare un solo esempio, siamo all’85% in quella 12-19 anni. Capitolo strutture residenziali socio-assistenziali e socio-sanitarie: i focolai passano da 2 a 5. Sono infine 30 i lavoratori sospesi perché non vaccinati (25 alle dirette dipendenze dell’Ausl Romagna, 5 in convenzione).

Infine, il bollettino di giornata, dove si contano due decessi (una 87enne di Cesena e un 67enne di San Mauro Pascoli), con 234 guarigioni e 291 nuovi casi. Di questi 96 sono a Forlì, 16 a Forlimpopoli, 9 a Bertinoro, 6 a Predappio, 5 a Castrocaro Terme, 4 a Rocca San Casciano, 3 a Civitella, Meldola e Santa Sofia, 2 a Modigliana e uno a Dovadola.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?