Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
22 giu 2022

Cultura, 25 progetti in tre anni: "Impegno economico mai visto"

Saranno investiti 1,2 milioni tra il 2022 e il 2024. L’assessore: "Progetti di grande valore che coinvolgono i giovani"

22 giu 2022

Tredici progetti nell’ambito delle arti performative, 3 nell’ambito delle arti cinematografiche e audiovisive, 9 nell’ambito di azioni ed iniziative di particolare interesse culturale per la città.

In totale, sono 25 i progetti autorizzati e finanziati dal Comune di Forlì nell’ambito del bando pubblico per convenzioni relative ad attività culturali per il triennio 2022-2023-2024.

"Non ho memoria, a Forlì, di un impegno economico così importante a favore della cultura e di tutte le sue espressioni ed articolazioni territoriali", spiega l’Assessore proponente Valerio Melandri.

"I 25 progetti ammessi alla valutazione e inseriti in graduatoria sono finanziati con le somme messe a disposizione dall’Amministrazione comunale per un importo complessivo sui tre anni di euro un milione e 200mila euro, ripartiti in 390mila euro all’anno. Uno sforzo economico mai visto prima, di cui andiamo fortemente orgogliosi".

"I progetti esaminati da una commissione esterna di cinque esperti del settore, scelti per la loro competenza ed esperienza negli ambiti tematici previsti dal bando, si sono rivelati di grande valore artistico, selezionati per ragioni di carattere gestionale, qualità organizzativa, culturale e di forte impatto sul territorio. – aggiunge Melandri –. Sono progetti che coinvolgono le giovani generazioni e contengono importanti elementi innovativi. In particolare, è stata prestata attenzione in termini di premialità all’impegno dei soggetti proponenti, alla campagna fundraising e all’aumento delle entrate non istituzionali, oltre che all’elaborazione di un forte piano di marketing e comunicazione. Il tutto – conclude l’assessore alla cultura – per ribadire il netto cambio di passo di questa amministrazione anche dal punto di vista della redistribuzione delle risorse in ambito culturale".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?