Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
6 apr 2022

"Dal Pnrr 400 milioni per la Romagna, tanti investimenti sulla sanità"

Il governatore Bonaccini fa il punto sui fondi. I sindaci di Forlì, Cesena e Rimini: "Grande chance, ma attenti alla burocrazia"

6 apr 2022
I sindaci Jamil Sadegholvaad (Rimini). , Enzo Lattica (Cesena) e Gian Luca Zattini (Forlì)
I sindaci Jamil Sadegholvaad (Rimini). , Enzo Lattica (Cesena) e Gian Luca Zattini (Forlì)
I sindaci Jamil Sadegholvaad (Rimini). , Enzo Lattica (Cesena) e Gian Luca Zattini (Forlì)
I sindaci Jamil Sadegholvaad (Rimini). , Enzo Lattica (Cesena) e Gian Luca Zattini (Forlì)
I sindaci Jamil Sadegholvaad (Rimini). , Enzo Lattica (Cesena) e Gian Luca Zattini (Forlì)
I sindaci Jamil Sadegholvaad (Rimini). , Enzo Lattica (Cesena) e Gian Luca Zattini (Forlì)

Circa 400 milioni per il territorio romagnolo; di questi, 136 saranno a favore dell’Ausl Romagna per investimenti in ospedali, case delle salute e macchinari. È soprattutto sui fondi del Pnrr che si sono incentrati gli interventi durante la presentazione del rapporto sull’Economia di Forlì-Cesena e Rimini. Una sfida stimolante, hanno sostenuto in apertura i tre sindaci Gian Luca Zattini (Forlì), Enzo Lattica (Cesena) e Jamil Sadegholvaad (Rimini), che hanno tuttavia espresso anche alcuni timori relativi alle difficoltà burocratiche che potrebbero ostacolare e rallentare gli investimenti. Dal primo cittadino riminese anche una battuta sugli aeroporti di Forlì e Rimini: "Non so se due scali operativi in Romagna siano adeguati a reggere la sfida, non vorrei che rischino di non volare. Se poi ce la faranno entrambi, sarò l’uomo più felice del mondo".

"Il Pnrr è un’occasione unica per costruire l’Emilia-Romagna del futuro – ha detto il governatore Stefano Bonaccini nel suo intervento in streaming – . Noi siamo pronti, insieme ai territori e alle comunità locali. In questa cornice il contributo di idee e le possibilità per la Romagna sono molto importanti e significative. Si tratta di circa 400 milioni di euro, che investiremo sugli assi portanti di questo territorio: 14 interventi per il potenziamento della sanità pubblica, a partire dagli ospedali di Forlì e Rimini, 22 milioni di euro per il piano di ripascimento della costa, oltre 17 milioni di euro per nuove scuole o ristrutturazioni di istituti. E ancora progetti destinati a cambiare il volto e le abitudini di queste comunità, come il Metromare di Rimini".

Ma a parte i soldi in vista, le curiosità e le preoccupazioni sono rivolti a cosa accadrà nei prossimi mesi, alla luce del conflitto in atto. "Lo scenario generale in cui ci troviamo è complesso e difficile, con la pandemia da Covid-19 ancora presente e con i problemi causati dalla carenza di materie prime, a partire da quelle energetiche – ha detto Alberto Zambianchi, presidente della Camera di commercio – ulteriormente aggravati dall’invasione russa dell’Ucraina. Nel 2021 gli incrementi trainanti si sono registrati nel settore delle costruzioni e, a seguire, in quello del manifatturiero. Le previsioni di Prometeia, aggiornate a marzo a causa dell’incertezza e dei rischi che caratterizzano lo scenario attuale, sono state ridotte, per cui la crescita per l’intero Paese è stata rivista al +1,7% +2,2%".

Gli impatti saranno diferenziati nel nostro territorio, a causa "del diverso peso che riveste il comparto turistico. Per cercare di rispondere positivamente a questo scenario – ha proseguito Zambianchi – serve una pianificazione strategica di area vasta che tocchi alcune questioni importanti e che tenga insieme alcuni elementi basilari: società, istituzioni, ambiente ed economia, profit e non profit".

L’analisi della situazione economica generale è stata svolta da Veronica De Romanis, docente alla Luiss di Roma. "Dobbiamo cercare di intervenire su due piani: su quello nazionale, dobbiamo portare a compimento gli obiettivi fissati nel Pnrr, sul piano europeo dobbiamo creare strumenti di debito comune, come si è fatto durante la pandemia".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?