Quotidiano Nazionale logo
30 apr 2022

Degrado, ecco la replica di Canali "Le loro richieste? Mai arrivate"

Il primo cittadini risponde a Barbara Lucchi e Gastone. Turci della Pro loco. sullo storico borgo della Prè

"La mia porta è sempre aperta e sono ben lieto di ricevere richieste e sollecitazioni, anche se fino a giovedì non avevo ricevuto alcuna lettera dalla Pro loco di Predappio Alta". È la risposta del sindaco di Predappio Roberto Canali (nella foto) alle critiche e richieste del presidente e del consigliere della Pro loco di Predappio Alta, Barbara Lucchi e Gastone Turci, sul degrado dello storico borgo della Prè, manifestati giovedì sul Carlino. Aggiunge il primo cittadino: "Non sono certo le sparate sui giornali che ci fanno cambiare quelle che riteniamo giuste priorità di cui tenere conto a livello comunale e senza campanilismi".

Riguardo alla sede della Pro loco, chiusa da tre anni per infiltrazioni d’acqua dal sovrastante appartamento, Canali precisa: "La sede della Pro loco appartiene al patrimonio Acer e, dopo il danno, c’è stato il rigetto dell’assicurazione a riconoscere il medesimo, tanto che Acer è stata incaricata di tutelarsi dal punto di vista legale. Se la cosa è irreversibile, come sembra, si tratterebbe di sostenere una grossa spesa". A proposito del campo sportivo, il sindaco osserva che "non è utilizzato da anni, ma siamo da tempo in contatto con un’associazione di Predappio, che pare interessata e faremo la nostra parte per far sì che possa essere di nuovo fruibile". La sistemazione del lavatoio e della fontana di piazza Cavour? Risponde il primo cittadino: "Abbiamo partecipato al bando della Fondazione per richiedere i fondi per la progettazione del recupero della fontana e del lavatoio. C’è già una bozza di preventivo per la fontana e sono cifre piuttosto elevate".

Canali definisce "puro gusto polemico criticare l’intervento sui marciapiedi di via Zoli in Predappio". Aggiunge il sindaco: "Per quanto riguarda il degrado generale, c’è l’operatore di territorio e l’operaio comunale per vigilare settimanalmente sulla pulizia. Poco tempo fa abbiamo anche provveduto alla pulizia con idropulitrice della zona vecchia ‘bersagliata’ dalla presenza dei piccioni. Entro breve sarà installata una nuova altalena nel parco Rimembranza e riparato lo scivolo e inizieranno anche lavori per circa 50mila euro di riqualificazione della Rocca". E conclude: "Non possiamo arrivare dappertutto, ma cerchiamo di dare un buon servizio".

Quinto Cappelli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?