Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
28 dic 2019

Bussola Fratta Terme, riapre la storica discoteca

Il locale, fondato negli anni Sessanta, era chiuso dal 1993. Inaugurazione attesa in estate, sarà un luogo di intrattenimento

28 dic 2019
matteo bondi
Com’era la Bussola: fuori (sotto) e dentro (sopra) durante una festa
Com’era la Bussola: dentro durante una festa
Com’era la Bussola: fuori (sotto) e dentro (sopra) durante una festa
Com’era la Bussola: dentro durante una festa

Forlì, 29 dicembre 2019 - La Bussola, lo storico dancing di Fratta Terme a Bertinoro, riaprirà le proprie porte il prossimo anno. L’annuncio della storica rinascita si può leggere nella copertina del libro del giornalista e conduttore televisivo Mario Russomanno dedicato proprio alla ‘Bussola’. Si tratta di una pubblicazione non in commercio, ma che verrà distribuita gratuitamente da VideoRegione a partire dal prossimo 7 gennaio. Il locale fa parte, infatti, del patrimonio dell’emittente. La Bussola è stata attiva dal 1963 fino al 1993: ci si poteva arrivare in auto, moto, ape car o sulla mitica ‘diligenza’, la corriera a due piani messa a disposizione dal locale.

Una volta entrati si potevano incontrare i migliori artisti di quegli anni. "Mina, Lucio Battisti, Renato Zero su un cavallo bianco a rotelle, Lucio Dalla appisolato ai piedi di un pianoforte, Fred Bongusto in smoking che organizza partite di calcio, Isabella Rosellini in collegamento televisivo con Renzo Arbore – racconta Russomanno –. Le grandi orchestre romagnole, musicisti come Vince Vallicelli, Pasquale Venditto, Sbranco, Silver Soprani, Vanni Landi, Alberto Solfrini, Beppe Pippi e tanti altri. E poi i magnifici dj, uno per tutti ‘Paso’, che nel 1986 stabilì il primato mondiale di permanenza alla consolle".

Si è attesa l’uscita del libro per dare l’annuncio della riapertura dello storico locale di Fratta Terme. I lavori all’interno sono in corso d’opera ormai da mesi e la speranza è di potere riaprire entro l’estate 2020 o, comunque, entro il prossimo anno. La Bussola tornerà una discoteca? Non esattamente: da quanto trapela, sarà un luogo d’intrattenimento musicale con modalità in grado di incontrare i gusti attuali del pubblico. Ad ogni modo, la vocazione del luogo resterà legata allo spettacolo e alla musica. Riallacciandosi, aggiornata, a una tradizione storica.

L’atmosfera della Bussola dell’epoca è stata raccontata in trenta storie, fra le centinaia raccolte da Russomanno. E sono la fotografia delle tendenze e della società di allora: "Alla Bussola arrivavano persone di generazioni, classi, gusti, obiettivi diversi. In un clima di fiducia, crescita economica, mobilità sociale".

Suddiviso in racconti sparpagliati nei vari anni, si parla di amori giovanili nati sulle note di Fausto Leali e dei Rokes, ma anche dell’anno, il 1967, in cui la squadra di basket del Forlì, la Becchi, per la prima volta saliva in serie A con una compagine formata per la quasi totalità da ragazzi di Forlì. Proprio la presenza in squadra di giovani e aitanti ragazzi dalla statura superiore al metro e ottanta fu motivo di discussione fra due neo fidanzatini che risolsero poi la loro litigata alla Bussola ad ascoltare i Rokes. In attesa del prossimo concerto, magari tra qualche mese, a distanza di mezzo secolo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?