Il sindaco Drei (Frasca)
Il sindaco Drei (Frasca)

Forlì, 5 gennaio 2018 - Ennesima tegola sull’amministrazione del sindaco Davide Drei che, poco fa, ha diramato una nota ufficiale per chiarire alcuni aspetti di una vicenda decisamente scomoda.

«Alla luce di quanto emerso dalle verifiche effettuate – afferma il primo cittadino – mi preme rendere nota una situazione di particolare gravità che si è determinata relativamente a dichiarazioni non veritiere rese all’Amministrazione comunale. A seguito delle verifiche effettuate, risulta che l’autocertificazione di Giovanna Prati, prodotta per la sua recente assunzione (all’interno dell’ufficio di gabinetto, ndr), non è veritiera in merito al titolo di laurea. Gli uffici comunali preposti stanno pertanto procedendo agli adempimenti conseguenti, comprese denuncia e trasmissione alle Autorità Giudiziarie, anche in chiave di assicurare la massima tutela dell’ente». Ieri intanto, fanno sapere dagli uffici comunali, la signora Prati ha rassegnato le dimissioni dal servizio.

Non fossero stati sufficienti un avviso di garanzia per abuso d’ufficio e falso ideologico, rapporti traballanti con le due liste civiche che lo sostengono – e che esprimono due assessori all’interno della giunta –, un’indagine sulla piscina comunale, polemiche sui costi del suo ufficio di gabinetto e sulla mattanza dei conigli del parco urbano Franco Agosto, ora il sindaco si trova di fronte a un’altra situazione complicata e imbarazzante da gestire.