Quotidiano Nazionale logo
7 mag 2022

Estestica sociale, Grilli: "La qualità della vita passa anche dall’aspetto"

Presidente europea Cepac, è stata responsabile del primo corso in Italia. Oggi donazione di cosmetici al Centro Donna

La bellezza può curare o almeno aiutare ad affrontar al meglio i momenti difficili della vita. Ne è convinta Laura Grilli, presidente europea Cepac (Confederazione europea associazioni estetiche e cosmetiche) e titolare del centro estetico di via Godoli, specializzata da anni in estetica sociale. "Collaboro con medici, strutture sanitarie e case di riposo – spiega – per dare assistenza di tipo estetico alle persone che ne hanno bisogno. L’aspetto che si ha è davvero fondamentale nel determinare la qualità della vita in momenti difficili, come quello della malattia o dell’anzianità".

Le competenze professionali non bastano: in questi casi serve adottare il giusto atteggiamento con persone che hanno addirittura difficoltà a lasciarsi avvicinare. Laura Grilli, dopo anni di ricerca sull’estetica sociale ed essere stata responsabile scientifica del primo corso in Italia, in sperimentazione a Forlì con Cna e l’Irst di Meldola, ha voluto portare il confronto in Europa: "Insieme alla delegazione Ecipa Umbria – racconta – siamo stati a Salonicco per coinvolgere altri Paesi interessati: sono con noi Grecia, Francia, Finlandia, Polonia e Romania. Ora daremo via a specifici corsi per riuscire a creare uno standard europeo e definire la qualifica di socio-estetista". I corsi sono rivolti a estetisti già esperti che faranno un lavoro di tipo psicologico-relazionale. "A Forlì i centri estetici qualificati sono solo tre e sono pochissimi anche nel resto d’Italia, perciò un corso come il nostro è davvero fondamentale".

Il progetto di Grilli sta maturando in un periodo significativo dal punto di vista del suo percorso professionale, proprio quest’anno il suo centro estetico compie trent’anni. Per l’occasione festeggia oggi alle 18.30 al circolo della Scranna con una cerimonia alla quale prenderanno parte Cna e l’amministrazione comunale. "Nell’occasione – anticipa – donerò materiali cosmetici da consegnale al Centro Donna".

s.n.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?