Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
24 apr 2022

"Ferie arretrate e carichi di lavoro L’Ausl ignora le nostre richieste"

Per la Uil "su tanti temi l’azienda non fornisce risposte, questo alimenta tra le fila del personale stanchezza e malessere"

24 apr 2022

Organici, gestione e fruizione di ferie, permessi, congedi, assegnazioni e assenze improvvise, carichi di lavoro, precariato, definizione sviluppo e valorizzazione professionale, mobilità, part-time. Questi alcuni dei temi che, dicono Enrico Imolesi e Michele Bertaccini, rispettivamente segretario generale Uil e segretario Uilfpl (nella foto), "richiedono una priorità nel confronto tra sindacato e Ausl che purtroppo stenta a decollare". Temi che, questa la versione dei sindacalisti, sono stati portati all’attenzione dell’azienda sanitaria da tempo. "Nonostante ciò, si continua a registrare un’impasse non più giustificabile che alimenta tra le fila del personale dipendente stanchezza, frustrazione e malessere".

Centrale, continuano Imolesi e Bertaccini, "è la possibilità per il personale di trovare un giusto equilibrio tra lavoro e tempi di vita privata. Dopo anni di pandemia occorre dare stabilità ai tempi di vita di chi non si è mai tirato indietro in questa grave emergenza. Non si chiede la luna ma la certezza che tutto il personale possa godere di ferie, permessi ed ore di recupero in modo certo, mettendo definitivamente da parte prassi che troppo spesso portano ad una insostenibile incertezza".

Inoltre "che un dipendente riceva risposta alle proprie richieste di ferie o permessi in tempi brevi e certi può sembrare questione di poco conto ma, nella quotidianità, ciò segna la differenza tra la possibilità di organizzare o meno i propri tempi di vita extra-lavorativi. Senza dimenticare che il corretto riposo psico-fisico del personale è anche garanzia di un miglior servizio".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?