Predappio è stato il primo comune della provincia di Forlì-Cesena che ha aderito alla Giornata nazionale della Gentilezza ai nuovi nati, che sarà celebrata il prossimo 21 marzo, primo giorno di primavera, "giorno simbolicamente e concretamente importante per l’accoglienza dei nuovi nati nelle comunità locali". Nel comune di Predappio sono 36 i nuovi nati nel 2020. Spiega il sindaco Roberto Canali: "Per l’occasione, l’amministrazione comunale invierà a ciascun...

Predappio è stato il primo comune della provincia di Forlì-Cesena che ha aderito alla Giornata nazionale della Gentilezza ai nuovi nati, che sarà celebrata il prossimo 21 marzo, primo giorno di primavera, "giorno simbolicamente e concretamente importante per l’accoglienza dei nuovi nati nelle comunità locali". Nel comune di Predappio sono 36 i nuovi nati nel 2020. Spiega il sindaco Roberto Canali: "Per l’occasione, l’amministrazione comunale invierà a ciascun bambino una pergamena di benvenuto e una copia della Costituzione italiana, allegando in omaggio una piccola chiave, simbolo della chiave della gentilezza, per ricordare l’importanza di questo valore". Aggiunge l’assessore alle politiche giovanili, Carla Ravaglia, che ha proposto l’iniziativa: "Inoltre, in un’area verde comunale, saranno piantati tre gelsomini gialli, simbolo di amabilità, che rappresenta la gentilezza, sia di chi la fa ma anche di chi la riceve, a fianco una piccola targa per celebrare i nati del 2020, un anno molto particolare". Sì, per Predappio il 2020 è stato veramente un anno molto particolare per la dura prova con cui la popolazione ha dovuto affrontare la pandemia del Covid-19, con molta gente ricoverata in ospedale e purtroppo diversi morti, anche giovani, oltre ai molti infettati e in quarantena.

Concludono il sindaco Canali e l’assessore Ravaglia: "Alle insegnanti delle scuole primarie é stato proposto di presentare questa giornata ai bambini, attraverso la lettura di una semplice poesia sulla gentilezza, per sensibilizzarli all’uso delle parole gentili". Il progetto nazionale di ‘Costruiamo Gentilezza’ (www.costruiamogentilezza.org) coordinato dall’Associazione Cor et Amor, ha come obiettivo accrescere il benessere delle comunità, mettendo al centro i bambini. Spiegano gli organizzatori: "In un momento complesso come quello che stiamo vivendo, dare il benvenuto al nostro futuro ha lo scopo di alimentare il desiderio di rinascita, la forza della resilienza della comunità e i sentimenti di speranza di cui il presente di tutti i cittadini ha bisogno per ripartire". Durante la giornata ogni amministrazione comunale proporrà un cerimoniale, scritto con un linguaggio child friendly, univoco per tutti i comuni partecipanti, a cui ciascuno potrà aggiungere una buona pratica di gentilezza rivolta ai nuovi nati ed alle loro famiglie.

q.c.