Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
17 lug 2022
17 lug 2022

"I prezzi dei coni? Stabili E i clienti non rinunciano"

Laura Pedulli (Cna): "Gli artigiani del settore cercano di contenerli". Luca Lombardi (Confartigianato): "Alla mia attività il latte costa il 40% in più"

17 lug 2022
Luca Lombardi (Gelatomania) con la vaschetta dedicata a Caterina Sforza La sua attività è da anni citata nella guida del Gambero Rosso (Frasca)
Luca Lombardi (Gelatomania) con la vaschetta dedicata a Caterina Sforza La sua attività è da anni citata nella guida del Gambero Rosso (Frasca)
Luca Lombardi (Gelatomania) con la vaschetta dedicata a Caterina Sforza La sua attività è da anni citata nella guida del Gambero Rosso (Frasca)
Luca Lombardi (Gelatomania) con la vaschetta dedicata a Caterina Sforza La sua attività è da anni citata nella guida del Gambero Rosso (Frasca)
Luca Lombardi (Gelatomania) con la vaschetta dedicata a Caterina Sforza La sua attività è da anni citata nella guida del Gambero Rosso (Frasca)
Luca Lombardi (Gelatomania) con la vaschetta dedicata a Caterina Sforza La sua attività è da anni citata nella guida del Gambero Rosso (Frasca)

Quest’anno la stagione del gelato forlivese si è aperta bene, con numeri che non hanno ancora raggiunto i livelli del 2019 ma che sono comunque molto positivi. Contemporaneamente, però, gli artigiani del gelato devono affrontare i rincari, che complicano la situazione.

"Il mondo artigiano è quello che maggiormente sta subendo i rincari, ma li sta gestendo con grande spirito di lealtà verso il consumatore finale – afferma Laura Pedulli, responsabile di Cna Agroalimentare –. Le gelaterie vivono la stessa situazione di altre realtà, ma nonostante tutto stanno gestendo questi aumenti all’interno delle aziende, cercando un contenimento dei propri costi e non aumentando i prezzi del gelato". Tra le difficoltà alle quali vanno incontro le gelaterie spicca anche il reperimento di personale, con manodopera più costosa e difficile da trovare, "una grande sfida sulla quale si dovrebbe aprire un tavolo di discussione e pensare a una formazione mirata". Ma gli artigiani del gelato continuano a svolgere il loro lavoro con passione e a migliorarsi: "Dietro questo mondo c’è un grande lavoro di ricerca e sviluppo – conclude Laura Pedulli -, la voglia di rinnovarsi rimane".

E proprio questa voglia di fare ricerca e offrire prodotti sempre nuovi e di qualità è confermata anche da Luca Lombardi, iscritto a Confartigianato e titolare di Gelatomania in via Ravegnana, da 5 anni nella guida del Gambero Rosso, che quest’anno ha confermato i due coni ottenuti nel 2021. "Cerchiamo sempre di creare qualcosa di particolare, legato alla stagionalità e al territorio – spiega –. Ci siamo inventati il gusto XVI canto dedicato a Dante e la crema artusiana dedicata a Pellegrino Artusi, ma anche i gusti classici sono nostre rielaborazioni personali". Le materie prime utilizzate sono semplici e locali, e nonostante gli aumenti dei costi la loro qualità non si è abbassata. "Gli aumenti maggiori sono quelli relativi a frutta fresca e latticini – continua Luca Lombardi –, il costo del latte è aumentato del 30-40% dall’anno scorso, la frutta un po’ meno". Aumenti dei costi così elevati non erano previsti, e dopo aver leggermente ritoccato i prezzi del gelato a gennaio, coni e coppette non sono ulteriormente aumentati. Ciò comporta però per gli imprenditori un dubbio sul fatto di riuscire o meno a rientrare nei costi.

Fortunatamente la clientela non manca: i forlivesi frequentano sempre di più le gelaterie e questo è un bene per gli imprenditori. "Il gelato è un prodotto italiano popolare, un po’ come la pizza, una tipicità a cui non si rinuncia. Le vendite vanno bene e questo ci spinge ad andare avanti: il consenso dei clienti è sempre la cosa più importante".

Martina Mastellone

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?