Quotidiano Nazionale logo
7 apr 2022

Incastrato da studenti-detective

Ladro di biciclette 64enne còlto sul fatto da due ragazzi delle superiori e poi inseguito fino a casa

Le tre bici sequestrate dalla polizia
Le tre bici sequestrate dalla polizia
Le tre bici sequestrate dalla polizia

A beccarlo sono due studenti delle superiori. Lo vedono aggirarsi sulla bici di un loro compagno, vicino alla statua di Icaro, in piazzale della Vittoria; l’uomo poi armeggia un po’ sulla stessa bicicletta, la sgancia dal lucchetto, salta in sella e se ne va. Gli studenti non perdono tempo. Lo inseguono, anche loro in bici. Fino a casa sua, dopo avere però allertato la centrale di polizia, con la quale restano in contatto, fino all’approdo all’abitazione dell’uomo. Dove i poliziotti fermano il ladro, 64enne, marocchino d’origine (senza un lavoro ufficiale, ma sapiente meccanico delle dueruote), sorpreso mentre smonta la bici appena trafugata: viene denunciato per furto ma anche per ricettazione, dato che in garage gli agenti delle volanti rinvengono altre due bici, ritenute rubate. Nello stesso contesto è stato denunciato, per la sola ricettazione, il figlio 30enne dell’uomo, che aveva con sé la chiave di una terza bici in sosta nella rastrelliera condomiale antistante il domicilio dei due. Dove gli agenti hanno recuperato anche arnesi da smontaggio delle biciclette e diversi pezzi di ricambio, ritenenuti dagli inquirenti provenienti da altri furti.

Il proprietario della bicicletta appena rubata, anche lui studente, una volta uscito da scuola riceve notizia del recupero sempre dai due ragazzi, che alla fine risultano decisivi per l’identificazione del 64enne e del figlio presunto complice. Le tre biciclette ancora in sequestro sono visionabili in questura.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?