Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
8 giu 2022

Incendi boschivi in Appennino Attivata la ‘fase di attenzione’

Andrà avanti fino al 15 settembre con fuochi spenti entro le 11 . I volontari sono già al lavoro. nei vari punti di osservazione

8 giu 2022

Fino al 15 settembre l’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile ha reso attiva la fase di attenzione per gli incendi boschivi. Durante questo periodo le attività di abbruciamento di residui vegetali in prossimità di boschi, castagneti da frutto, tartufaie controllate e coltivate, pioppeti, impianti di arboricoltura da legno, terreni saldi e terreni saldi arbustati o cespugliati, o a distanza minore di 100 metri dai loro margini esterni, sono consentite in assenza di vento e solo in mattinata in condizioni ottimali di umidità. I fuochi dovranno comunque essere spenti entro le 11. I numeri da chiamare (la telefonata è gratuita) in caso di avvistamento di un incendio boschivo sono: 115 da chiamare in caso d’incendio, 1515 per la segnalazione di illeciti e di comportamenti a rischio di incendio boschivo e 800.841051 numero verde regionale da utilizzare anche per il preavviso di accensione di fuochi o abbruciamenti controllati di materiale vegetale derivante da lavori agricoli e forestali.

"La stagione – precisa Gilberto Zanetti responsabile de Il Molino e figura storica della protezione civile del forlivese – è iniziata con un mese di anticipo. Ogni sabato e domenica dalle 12 alle 18 siamo presenti sia al Passo della Braccina (tra Corniolo e Premilcuore) e Montevecchio (Civitella). Sono sei le postazioni fisse gestite dalla protezione civile e due di queste le gestiscono i volontari de Il Molino. Inoltre garantiamo, insieme alle altre associazioni, i turni per i servizi di antincendio mobili. Fino al 15 settembre garantiremo il servizio".

o.b.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?