Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
22 mag 2022

Istruzione parentale, richieste in crescita: già 1.900 in Regione

In attesa dei dati provinciali, il consigliere Pompignoli ha confermato l’andamento: "Pare essere legato alla pandemia"

22 mag 2022

Sono 1.900 in tutta l’Emilia-Romagna le famiglie che hanno fatto ricorso all’istruzione parentale. Questo il dato fornito giovedì in commissione (in Regione), al consigliere della Lega Massimiliano Pompignoli (nella foto), che ne aveva fatto richiesta. "Attendo il dato provinciale, non fornito dall’Ufficio scolastico regionale, ma già ora possiamo dire che il fenomeno è in crescita. 1.900 famiglie è relativo a quest’anno scolastico, in quello precedente erano 1.500".

L’istruzione parentale si verifica, per usare la spiegazione ministeriale, "quando la famiglia decide di provvedere direttamente all’educazione dei figli". Precisa Pompignoli: "Parliamo di ragazzi delle elementari e medie". In commissione è emerso che "l’aumento del fenomeno pare essere legato alla pandemia". Tra lockdown e didattica a distanza evidentemente quasi 2mila famiglie – "anche se, sul totale degli alunni, questo è un dato infinitesimale" – hanno preferito provvedere direttamente all’educazione dei propri figli.

I genitori che imboccano questa strada devono rilasciare al dirigente scolastico della scuola più vicina un’apposita dichiarazione, da rinnovare anno per anno, circa il possesso della capacità tecnica o economica per provvedere all’insegnamento parentale. Il dirigente scolastico ha il dovere di accertarne la fondatezza. Al termine della commissione è stato deciso di "continuare a monitorare il fenomeno. Vedremo alla fine del prossimo anno scolastico quale sarà il dato e se è dipeso dalla pandemia o da scelte delle famiglie, segnale di un calo di fiducia nell’istruzione pubblica". Nell’anno scolastico 2020-21 erano state 156 le famiglie che, in provincia, aveva scelto l’istruzione parentale, salite a 200 durante l’anno in corso.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?