Da sinistra: William Sanzani, presidente del coordinamento dei comuni soci, e il direttore di Alea Paolo Di Giovanni (Frasca)
Da sinistra: William Sanzani, presidente del coordinamento dei comuni soci, e il direttore di Alea Paolo Di Giovanni (Frasca)
di Matteo Bondi Si potrà controllare il numero di svuotamenti effettuati del secco, verificare i dati del proprio contratto, pagare le fatture con un clic e, nel caso delle aziende, prenotare lo svuotamento dei cassoni sempre su internet. È attivo da ieri lo sportello online di Alea Ambiente. Ci si arriva attraverso il sito di Alea Ambiente e permette, dopo essersi registrati con il codice fiscale e una mail, di accedere alla propria posizione, sia domestica che da attività commerciale. Lo sportello online sarà anche raggiungibile dai...

di Matteo Bondi

Si potrà controllare il numero di svuotamenti effettuati del secco, verificare i dati del proprio contratto, pagare le fatture con un clic e, nel caso delle aziende, prenotare lo svuotamento dei cassoni sempre su internet. È attivo da ieri lo sportello online di Alea Ambiente. Ci si arriva attraverso il sito di Alea Ambiente e permette, dopo essersi registrati con il codice fiscale e una mail, di accedere alla propria posizione, sia domestica che da attività commerciale. Lo sportello online sarà anche raggiungibile dai siti ufficiali dei 13 comuni soci di Alea Ambiente.

Consultabile da smartphone, tablet o pc, questo strumento permetterà di monitorare in qualsiasi momento le caratteristiche della propria posizione: numero e tipologia dei contenitori, numero degli svuotamenti del rifiuto indifferenziato, i servizi attivi sulla propria utenza, lo stato dei pagamenti. All’interno dello sportello online si trovano le informazioni sugli ecocentri, il calendario della raccolta porta a porta nella propria zona e un prontuario per differenziare correttamente i rifiuti. Nei prossimi mesi, poi verrà inserito il dettaglio della posizione dei contenitori stradali per lo smaltimento degli abiti usati, pile, farmaci scaduti e olii esausti.

Dallo sportello online sarà anche possibile pagare la bolletta e, per le utenze non domestiche, prenotare lo svuotamento dei cassonetti in dotazione. "Uno strumento – commenta Paolo Di Giovanni, direttore Alea Ambiente – che ci avvicina alle persone, ci permette di comunicare meglio ed essere sempre più trasparenti. Lo sportello online era in fase di progettazione già da qualche tempo e negli scorsi mesi siamo riusciti ad accelerarne la realizzazione. Un servizio in più che si affianca al potenziamento del call center effettuato quest’anno con tempi di attesa medi per le telefonate che sono passati dai 114 secondi del 2020 ai 47 secondi del 2021".

Fra le azioni prossime future di Alea Ambiente ci sarà l’avvio del cantiere per la realizzazione di un ecocentro proprio di fianco alla sede di Alea in via Golfarelli. "Speriamo di avviare il cantiere nel prossimo marzo – spiega Di Giovanni – per vederlo poi terminato entro dicembre del prossimo anno. Un ecocentro di dimensioni doppie rispetto a quelli presenti in città a servizio di tutto il territorio".

Esprime soddisfazione per l’avvio dello sportello online anche il presidente del coordinamento soci di Alea Ambiente, William Sanzani. "Per una società nata solo tre anni fa credo sia un risultato enorme. Stiamo continuando a lavorare sull’efficienza". All’interno dello sportello online sarà attivo anche un assistente virtuale (chat box) per rispondere in tempo reale alle domande degli utenti.