Il sindaco di Forlì Davide Drei (foto Fantini)
Il sindaco di Forlì Davide Drei (foto Fantini)

Forlì, 1 febbraio 2018 - La procura di Forlì ha chiuso le indagini sul caso Livia Tellus, struttura salvadanaio che gestisce tutte le società pubbliche sia del comune di Forlì (LT Governance) sia degli altri comuni del territorio (LT Holding). Tre gli indagati. Il sindaco di Forlì, Davide Drei, il direttore generale del comune di Forlì, Vittorio Severi, e Gianfranco Marzocchi, fino al 20 dicembre presidente delle due entità amministrative. I tre, in concorso, sono accusati di falsità ideologica commessa da un pubblico ufficiale e abuso d’ufficio. Otto i capi d’imputazione contestati dai sostituti procuratori Laura Brunelli e Francesca Rago, con il coordinamento del capo reggente della procura Filippo Santangelo, che hanno diretto le indagini di carabinieri e guardia di finanza.

In un episodio è indagato il solo sindaco (quello in cui il primo cittadino scrive alla procura generale della Corte dei Conti dell’Emilia Romagna). In due il solo Severi (quelli in cui il direttore generale dell’amministrazione forlivese si confronta con il segretario comunale Lia Piraccini). Negli altri cinque capitoli d’inchiesta i tre sono indagati in concorso.

Secondo i verbali accusatori, Drei avrebbe «attestato falsamente» alla procura regionale della Corte dei Conti che il suo comportamento fosse stato «sempre corretto». Con «informazioni distorte», Drei avrebbe sostenuto di avere agito in «esecuzione degli indirizzi degli organi comunali», quando invece – argomentano i pm e gli investigatori – Drei, Severi e Marzocchi avrebbero messo gli altri organi competenti di fronte a fatti «già deliberati».

Il sindaco, sostiene la pubblica accusa, ha «indotto in errore» a cascata tutti gli altri enti. Il tutto in concorso con Vittorio Severi, direttore generale del Comune, e Gianfranco Marzocchi, che di Livia Tellus è stato il presidente dalla sua costituzione (2011) fino al 20 dicembre scorso. L’ipotesi degli inquirenti prevede che Drei, Severi e Marzocchi, abbiano architettato il tutto per aumentare i compensi di Marzocchi.