Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
10 mag 2022

Mostrascambio, due giorni di festa Ma alla fine troppi i rifiuti lasciati

10 mag 2022
vincenzo d’altri
Cronaca

di Vincenzo D’Altri

La Mostrascambio è andata bene, ma anche questa volta c’è stato un appiglio per dare il via a polemiche. Iil motivo? L’immondizia lasciata dagli espositori. Sabato mattina la Mostrasacambio era partita piano, le previsioni meteo segnalavano qualche goccia di pioggia e ciò ha rallentato l’afflusso degli appassionati e anche fra gli stand c’erano alcuni vuoti. Poi con il passare delle ore il cielo si è aperto e per la Mostrascambio non ci sono stati più problemi, e soprattutto nella seconda giornata di domenica il centro è stato preso d’assalto da migliaia di visitatori e di famiglie che si sono divertite a girare fra i banchi carichi di tanti oggetti. Pienamente soddisfatti gli organizzatori, così pure la sindaca Letizia Bisacchi.

Il giorno dopo però c’è stato chi ha segnalato l’inciviltà di chi ha abbandonato sui marciapiedi rifiuti di ogni genere (nella foto): non solo carta e cartone ma anche vecchie damigiane, bambole, vestiti, mobiletti di legno e sedie rotte, persino un televisore. Mirko Alvisi è stato il primo, poi tanti altri cittadini hanno commentato amaramente e criticato gli espositori. "Io ho partecipato ma non ho lasciato uno schifo così – spiega Maria Francesca Maestri – però non c’erano i cassonetti dell’indifferenziata. Con questo non giustifico in alcun modo l’accumulo di immondizia". "Il fatto che per le strade non ci siano più i cassonetti non giustifica un simile comportamento – spiega Claudio Canducci, presidente della Mostrascambio – gli espositori avrebbero dovuto fare dei sacchi neri ben chiusi. Ricordo che è la Mostrascambio che paga Hera per la pulizia straordinaria del paese e ieri mattina Gambettola era già stata ripulita".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?