"Evidenti atti vandalici, senza alcun collegamento tra loro". Gli investigatori dei carabinieri della Compagnia di Meldola rubricano in questo modo i due episodi che si sono consumati nella notte di lunedì nel territorio del Comune di Bertinoro. Nel mirino, il ristorante la ’Divina bistecca’ di via Dei...

"Evidenti atti vandalici, senza alcun collegamento tra loro". Gli investigatori dei carabinieri della Compagnia di Meldola rubricano in questo modo i due episodi che si sono consumati nella notte di lunedì nel territorio del Comune di Bertinoro. Nel mirino, il ristorante la ’Divina bistecca’ di via Dei Santi, a ridosso del centro del paese, e una struttura dell’area tennis del centro polisportivo di Santa Maria Nuova. Nel primo caso è andata parzialmente a fuoco una fioriera esterna del locale; nel secondo sono stati infranti un paio di vetri.

Sono circa le 23.30 di lunedì quando una residente, vicina del ristorante di Bertinoro città, sente puzza di bruciato provenire dalla finestra aperta e s’affaccia, notando immediatamente un focolaio a ridosso dell’aiuola del locale. La donna avverte quindi i gestori, non presenti in quanto il ristorante è chiuso. Nel frattempo la stessa teste – come lei stessa ha riferito ai militari – s’accorge che un gruppetto di ragazzini si sta allontanando di corsa dall’epicentro delle fiamme. Che peraltro vengono subito spente dagli stessi titolari, immediatamente accorsi ul posto. Limitati per fortuna i danni.

Più incerta invece la dinamica dei fatti per quel che riguarda l’episodio di Santa Maria Nuova, scoperto solo ieri mattina da alcuni inservienti. In questo caso alcuni sconosciuti vandali hanno lanciato dei sassi contro un paio di vetrate, infrangendole. In entrambe le situazioni gli inquirenti, sentiti i gestori delle strutture, hanno escluso minacce o avvertimenti precedenti i fatti.