Quotidiano Nazionale logo
4 mag 2022

Pandemia, crescono le aziende ’e-commerce’

In due anni sono aumentate del 33%, ma la nostra provincia è ultima in regione ed è sotto la media nazionale: solo al 91° posto

Le imprese del commercio elettronico in provincia. sono l’8,2% del totale delle imprese regionali
Le imprese del commercio elettronico in provincia. sono l’8,2% del totale delle imprese regionali
Le imprese del commercio elettronico in provincia. sono l’8,2% del totale delle imprese regionali

Cresce l’e-commerce durante la pandemia, ma nel territorio provinciale l’aumento delle imprese attive in tale settore è fra i più bassi in Italia. I dati provengono dall’osservatorio eCommerce e dalla Camera di commercio, che rileva un netto incremento delle imprese che vendono online nel periodo dell’emergenza sanitaria nell’area Romagna – Forlì-Cesena e Rimini, con relativa crescita dell’incidenza sul totale delle imprese operanti nel commercio al dettaglio; in calo, invece, le imprese del commercio, escluso l’online. Tale incremento, pur consistente, risulta comunque inferiore alla variazione positiva che si riscontra sia in Emilia-Romagna sia in Italia.

Al 31 marzo scorso, in provincia di Forlì-Cesena risultano attive 194 imprese che svolgono attività di commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet. Tali imprese rappresentano il 5% del totale delle attività del commercio al dettaglio (5,7% in Emilia-Romagna, 4,4% in Italia).

La maggioranza delle aziende che operano nel commercio online è rappresentata dalle imprese individuali, pari al 71,1% del totale.

L’incidenza è molto alta anche per quanto riguarda le imprese giovanili e femminili (rispettivamente, 23,2% e 27,8%), nettamente superiore al peso che assumono le stesse con riferimento alle imprese totali (nell’ordine, 6% e 20,7%).

Nei due anni di pandemia, 2020 e 2021, la crescita delle imprese di e-commerce è stata rilevante: l’incremento è pari al 33,8%, rispetto al 31 marzo 2020, che determina un aumento dell’incidenza, sul totale del commercio al dettaglio, di 1,3 punti percentuali (dal 3,7% al 50%).

Nel confronto territoriale, tale aumento risulta però inferiore sia a quello regionale (+50,3%) sia a quello nazionale (+49,9%).

Contestualmente, si rileva un calo, pari al 3,3%, del commercio al dettaglio escluso l’online.

Con riferimento a tutte le province italiane, quella forlivese occupa la 91° posizione (su 105 province) per crescita delle imprese e-commerce nel biennio marzo 2020-2022. Rispetto alle altre province emiliano-romagnole, l’incremento registrato in questi due anni da Forlì-Cesena si piazza all’ultimo posto, mentre, con riferimento al peso delle imprese del commercio elettronico sul totale del commercio al dettaglio, la provincia forlivese occupa la sesta posizione (preceduta da Modena, Bologna, Reggio Emilia, Parma e Rimini).

Nel complesso, le imprese del commercio elettronico della provincia di Forlì-Cesena costituiscono l’8,2% del totale delle imprese regionali che effettuano vendite online.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?