Quotidiano Nazionale logo
27 apr 2022

Parco, via al secondo corso per conoscere le orchidee

Dopo il grande successo ottenuto dalla prima edizione, ne inizia un’altra. Viaggio alla scoperta delle 49 specie spontanee di queste meravigliose piante

gilberto mosconi
Cronaca
Una orchidea spontanea del Parco
Una orchidea spontanea del Parco
Una orchidea spontanea del Parco

di Gilberto Mosconi

Il Parco non è per nulla ’parco’ neanche in fatto di orchidee selvatiche. Ecco allora che, dopo il grande successo della prima edizione, torna il ’Corso introduttivo alla scoperta e al riconoscimento delle 49 specie Orchidee spontanee’, che rendono ancora più bella e suggestiva la straordinaria area protetta del crinale tosco-romagnolo, di cui fa parte anche il territorio sud-ovest di Bagno di Romagna.

Dice l’Amministrazione del Parco: "Il corso vuole introdurre semplici appassionati e operatori del settore all’affascinante ed unico mondo delle orchidee spontanee. L’obiettivo è fornire a tutti i partecipanti le nozioni necessarie per identificare le principali specie che vegetano nel Parco e conoscerne tutte le principali peculiarità e le caratteristiche più importanti. Il corso si compone di quattro lezioni teoriche, in cui verranno approfondite le caratteristiche più importanti della famiglia delle ’Orchidaceae’, per poi passare alle specie presenti nel Parco, analizzandole singolarmente per imparare a conoscerle e identificarle". Gli addetti al corso del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi aggiungono poi ulteriori informazioni sulle orchidee: "Verranno trattati argomenti inerenti alla distribuzione delle specie nel territorio del Parco, alla conservazione e alle principali minacce. Alla teoria si accompagneranno due interessantissime escursioni didattiche nella vasta area protetta, per osservare da vicino questi piccoli gioielli e fare pratica per il loro comunque non facile riconoscimento".

Il corso organizzato dal Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, in collaborazione col Giardino botanico di Valbonella e il Museo di ecologia di Meldola, è patrocinato da Giros (Gruppo Italiano per la Ricerca sulle Orchidee Spontanee) ed è accreditato da Aigae ai fini dell’aggiornamento obbligatorio delle Guide Aigae (riconoscimento di 5 crediti formativi - Cod. Corso 131389-22). La partecipazione al corso è gratuita ed è aperta a tutti, con un massimo di 40 iscritti. Verrà data la priorità di iscrizione a chi non ha già partecipato alla prima edizione.

Si tratterà anche di un modo per capire come vivono, come si sviluppano e come interagiscono queste meravigliose piante. Che possono svilupparsi e vivere nei contesti più diversi: dalle foreste tropicali, ai bioschi dell’Europa, alle zone vicine al mare. Un corso che darà anche la possibilità e l’occasione a tutti i partecipanti di stare all’aria aperta in un contesto naturalistico che ha pochi rivali, come appunto quello del meraviglioso scenario del Parco nazionale delle Foreste Casentinesi. Un’esperienza che vale sempre e comunque, anche senza le fantastiche orchidee.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?