Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
21 giu 2022

Patrizia Campacci ancora al top: "Mi chiamavano l’assessore h24"

Alle elezioni, nella lista della sindaca uscente, ha ricevuto 244 preferenze: è stata la più votata "Ora continuo dai banchi dell’opposizione. Dobbiamo collaborare tutti insieme per il bene del paese"

21 giu 2022

di Francesca Miccoli

Lunedì pomeriggio, a urne chiuse, il cortile della scuola elementare Serri Pini di Castrocaro Terme e Terra del Sole è stato testimone di uno dei momenti più emozionanti delle amministrative 2022: la squadra del neosindaco Billi, in festa per la vittoria, si è stretta attorno a Patrizia Campacci, in lacrime ma vincente a dispetto della sconfitta elettorale. Un successo decretato da quelle 244 preferenze che l’hanno resa ancora una volta la più amata dai concittadini, prima tra 35 candidati. E dagli attestati di stima sui social: oltre 400 like e un centinaio di commenti in poche ore.

Come è stato il risveglio?

"Traumatico. Si può perdere ma una vittoria così schiacciante non era preventivabile. Sarà necessario fare delle riflessioni".

Cosa non ha funzionato in seno al centrosinistra?

"Il civismo non ha pagato. Ne è prova lampante il risultato conseguito dalla lista indipendente di Filippo Turchi, che ha preso il 5% ed è rimasto fuori dal consiglio. La campagna elettorale non è stata gestita dal Pd ma ognuno ha operato in autonomia. Un errore fatale. L’elettorato si è dimostrato disorientato, una parte si è addirittura astenuta dal voto".

Cosa le resta di questi cinque anni in consiglio con la delega ai servizi sociali?

"Sono stata ribattezzata l’assessore h24 per via della presenza costante in municipio, dalle 6 alle 8 ore al giorno. Nessuno, neanche in passato, ha trascorso tanto tempo in ufficio. Metto passione in tutto quello che faccio e non mi è mai pesato: amo il contatto con le persone, cerco sempre di dare una risposta a tutti e venire incontro alle varie necessità. A questo proposito chiedo una cortesia".

Prego.

"Vorrei ringraziare le persone che mi hanno dato fiducia. E tutti i dipendenti comunali e i responsabili, in particolare Annalisa Farina, a capo del mio ufficio di riferimento. Poi le assistenti sociali Fausta Martino, Lucia D’onghia e Letizia dello sportello sociale, Grazie di cuore alla segretaria comunale Silvia Santato, una persona speciale".

Cosa accadrà ora?

"Desidero mandare un in bocca al lupo al sindaco Billi e alla sua squadra. Io siederò sui banchi dell’opposizione e ci sarò sempre, pronta a collaborare in maniera costruttiva e, soprattutto, mantenendo buoni rapporti con la maggioranza. Il paese si porta avanti con la collaborazione. E’ necessario decidere tenendoci tutti per mano, senza odio e senza rancori. Senza personalismi e con tanta voglia di fare. Altrimenti la sconfitta è di tutti".

Come cambia la sua quotidianità?

"Mi si vedrà sempre tra la gente, a bordo della mia bicicletta, nell’attività di volontariato con la San Vincenzo de’ Paoli e nell’organizzazione degli eventi Pd. Venerdì scorso è andata in scena ‘Dance the fortress’, la festa dance ai piedi del millenario maniero sulla rupe: un successo senza precedenti!".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?