Quotidiano Nazionale logo
15 mag 2022

Patrocinio, attacchi da destra al Comune Fratelli d’Italia: "Via l’assessore Melandri"

Davide Minutillo (Centrodestra per Forlì): "Serve una verifica di maggioranza". Interviene Matteo Montevecchi, consigliere regionale del Carroccio, riminese e membro della segreteria di Morrone: "Gravità inaudita"

Arriva la richiesta di dimissioni dell’assessore alla cultura, Valerio Melandri, con una nota firmata dal coordinamento provinciale di Fratelli d’Italia guidato dalla consigliera comunale cesenate Alice Buonguerrieri. L’assessorato di Melandri (entrato in giunta in quota Lega), ha infatti patrocinato, a nome dell’amministrazione comunale la Festa delle famiglie arcobaleno, organizzata insieme all’associazione genitori omosessuali. L’obiettivo delle associazioni è quello combattere pregiudizi e promuovere l’inclusività e l’uguaglianza delle famiglie, al di là del genere di chi le compone. FdI esprime "profonda contrarietà" rispetto a tale decisione. "È per noi già inopportuno che degli enti locali decidano di sponsorizzare iniziative divisive e faziose. Ma questo diventa ancor più inaccettabile quando a farlo è un’amministrazione di centrodestra". La richiesta è che il Comune "ritiri immediatamente il patrocinio. Ci attendiamo che l’assessore alla Cultura si dimetta con altrettanta celerità. Ricordiamo che queste manifestazioni sono funzionali alla promozione di pratiche come l’adozione di bambini da parte di coppie dello stesso sesso, dell’utero in affitto, del gender nelle scuole e molto altro ancora. Posizioni inconciliabili con quelle di Fratelli d’Italia e, auspichiamo, con quelle di tutto il centrodestra e confidiamo anche dell’amministrazione comunale". Chiede invece una "verifica di maggioranza" il gruppo consiliare Centrodestra per Forlì. "Abbiamo appreso dell’evento soltanto dalle testate giornalistiche, a giochi fatti – dice il capogruppo Davide Minutillo –. Ben altro era il punto del programma della coalizione che riguarda la famiglia" (dove, in realtà, si parla genericamente di sostegno alla famiglia e di riconoscimento del suo essere prioritaria). Il consigliere, ex Fratelli d’Italia, viene politicamente da destra: "Un conto è rispettare i diritti, le scelte e la dignità di ogni persona, ben altro è facilitare il propagarsi di modelli di famiglia alternativi a quella tradizionale, nel pieno di un dibattito politico che si vorrebbe alimentare a suon di slogan". Minutillo non vuole che ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?