Quotidiano Nazionale logo
10 mag 2022

‘Pedibus’, fino a scuola in modo sostenibile

L’iniziativa è partita ieri a Fratta Terme di Bertinoro. Il primo è stato quello. della elementare ‘Gino Mattarelli’

I 32 bambini che hanno partecipato hanno trovato ad aspettarli il cavallo Yankee che li ha scortati fino a scuola con una lettera di ringraziamento
I 32 bambini che hanno partecipato hanno trovato ad aspettarli il cavallo Yankee che li ha scortati fino a scuola con una lettera di ringraziamento
I 32 bambini che hanno partecipato hanno trovato ad aspettarli il cavallo Yankee che li ha scortati fino a scuola con una lettera di ringraziamento

Da ieri, a Fratta Terme di Bertinoro si va e si torna da scuola a piedi. È partito il primo pedibus della scuola elementare ‘Gino Mattarelli’ con due percorsi: uno da piazza Colitto e l’altro da via Tro’ Meldola (di fronte al ristorante Da Lorenzo). Circa 15 minuti per arrivare a scuola in sicurezza passando dal marciapiede, lo si fa tutti insieme con gli amici e accompagnati dai genitori e nonni volontari. Per chi abita più lontano è in previsione un bicibus. Il pedibus è una delle prime azioni scaturite dal processo partecipato ‘Frattastica’ dopo i due incontri pubblici del 19 marzo e del 2 aprile. I 32 bambini che hanno partecipato a questo primo viaggio, hanno trovato ad aspettarli una doppia sorpresa: Yankee, il cavallo che li ha scortati fino a scuola con una lettera di ringraziamento per questo piccolo grande gesto rivoluzionario a nome di tutti gli animali e gli esseri viventi del pianeta, inoltre, hanno ricevuto un regalo a cura dei commercianti di Fratta Terme che per questa prima settimana offriranno gadget e merende a tutti i bambini aderenti.

I bambini sono anche dotati di ‘multe morali’ da poter elevare a tutti gli automobilisti che parcheggiano sui marciapiedi, in doppia fila o che lasciano i mezzi con il motore acceso. Ad accompagnare i ragazzi per tutto il percorso erano presenti anche la sindaca Allegni e l’assessore Trombini. "E’ stato bellissimo vedere i bambini entusiasti di fare questa esperienza – afferma la sindaca – e anche consapevoli delle sue finalità in termini di impatto ambientale. Un esempio per tutta la cittadinanza di cui vanno ringraziati i promotori di Frattastica che hanno messo anima e corpo in un progetto partecipato che inizia a dare i propri frutti". Sono poche le regole da seguire per ‘salire’ sul pedibus: essere puntuali, non spingere i compagni, non superare, non partire da soli ma attendere il gruppo e divertirsi il più possibile.

ma.bo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?