Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
29 mag 2022

"Per la famiglia e le indagini è fondamentale ritrovarla"

La sorella Emanuela: "Non mollerò finché non ci riusciremo"

29 mag 2022

Emanuela Pedri, sorella di Sara, non molla. La sua costanza e la sua tenacia nel ricercare la verità su quanto accaduto a sua sorella non sono mai venute meno.

Emanuela (nella foto), dunque sono riprese le ricerche del corpo di Sara. Cosa succede ora?

"Sì, ho parlato con i carabinieri. Mi hanno detto che stanno impiegando sette cani e diverse persone. Due-tre settimane fa, attraverso il nostro avvocato, Nicodemo Gentile, abbiamo chiesto alla prefettura di Trento la riattivazione delle ricerche".

Si erano fermate?

"No. Sono andate avanti, ovviamente in altra forma. Sia gli Alpini che i vigili del fuoco hanno continuato a perlustrare in questi mesi la zona del lago di Santa Giustina. Quest’anno purtroppo c’è il problema del livello delle acque".

Cioè?

"Purtroppo anche in Trentino ha nevicato e piovuto poco, e così il livello dell’acqua del lago artificiale è stato mantenuto a più alto rispetto al passato".

Lei lo ha già detto in passato: per voi conta riportare Sara a casa.

"Assolutamente sì, per noi è fondamentale, così come è fondamentale per le indagini ritrovare il corpo di Sara. Mi auguro che ciò avvenga. Io comunque non mollerò la presa. Continuerò a chiedere la riattivazione delle ricerche al prefetto per anni, fino a quando Sara non verrà ritrovata".

l. b.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?