Quotidiano Nazionale logo
10 apr 2022

Prima fugge poi aggredisce gli agenti: condanna a un anno e 4 mesi

L’uomo era a bordo di un mezzo risultato rubato insieme a dei complici

È stato condannato a un anno e quattro mesi di carcere un cittadino moldavo arrestato al termini di un’operazione congiunta tra polizia e carabinieri (l’uomo ha patteggiato la pena). Il moldavo si trovava su un mezzo (risultato rubato) insieme a altre persone; al termine di un inseguimento notturno i malviventi sono riusciti a fuggire. Tutti tranne l’uomo, che ha colpito gli agenti, tentando di spruzzargli contro spray al peperoncino. Bloccato e portato in questura, dai controlli è emerso che l’uomo era entrato regolarmente in Italia e che faceva la spola tra Italia e Moldavia; non era mai stato controllato o segnalato nelle banche dati. Con sé l’arrestato aveva i documenti di identificazione, compreso il passaporto.

All’interno del veicolo abbandonato c’erano vari attrezzi utilizzati per rubare: un piede di porco in metallo lungo 107 centimetri; una mazza da muratore con manico nero e giallo lunga 90 centimetri, tronchesi in metallo di grosse dimensioni di colore rosso con impugnatura azzurra e nera lunga 90 centimetri. Ancora: nel veicolo i ladri avevano un piede di porco in ferro lungo 135 centimetri e un tondino di ferro di 58. Insomma, l’uomo e i suoi complici (sui quali proseguono le indagini), erano pronti a colpire. Le forze dell’ordine hanno intensificato i controlli dopo che i cittadini avevano segnalato la presenza di una banda di quattro persone sospette aggirarsi nel nostro territorio in automobile.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?