Quotidiano Nazionale logo
26 apr 2022

Quattro itinerari montani tutti da scoprire, poi la vista sul mare dal balcone di Romagna

Vigneti, olivi e frutteti nelle strade che dal centro arrivano alle campagne

Edificata sulla cima del Colle Cesubeo, da cui domina l’intera pianura romagnola, la rocca di Bertinoro è uno dei castelli più antichi della Romagna: per la sua costruzione, senz’altro antecedente al X secolo, furono utilizzati blocchi squadrati di spungone. Ricca di storia, così come è ricco il territorio che la circonda e alla scoperta di quest’ultimo che si dipanano vari itinerari che vengono proposti – assieme al ritorno di eventi e feste e all’enogastronomia –, da fare sia in bici che a piedi. Uno principale che collega le quattro rocche che sorgono sullo spungone e che parte da Bertinoro per arrivare alla rocca di Castrocaro, toccando prima Meldola e poi Predappio Alta. Altri due itinerari, tutti mappati e disponibili per gli appassionati con coordinate gps, collegano poi il balcone di Romagna con Cesena o con Cervia.

Vi è poi il Tour di Bertinoro che dal balcone si snoda alla scoperta delle generose campagne a ridosso di Bertinoro. Le stradine sono sinuose e l’ambiente è campestre, con susseguirsi di vigneti, olivi e frutteti. Risalendo verso Bertinoro, lungo crinali con vista sul mare, è suggerita una sosta alla pieve longobarda di San Donato in Polenta, visitata da Dante e celebrata da Carducci. Molto suggestivo anche l’itinerario tra le vigne, da farsi a piedi, e che tocca alcune delle storiche cantine del territorio.

ma.bo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?