Quotidiano Nazionale logo
14 apr 2022

Raccolta di beni del Comitato 2 Fondi dal Centro sociale Primavera

Dieci quintali di alimenti e bancali di prodotti per l’igiene radunati alla Cava. Mille euro donati dall’associazione anziani

I volontari del Comitato territoriale 2 mentre caricano i beni raccolti per l’Ucraina
I volontari del Comitato territoriale 2 mentre caricano i beni raccolti per l’Ucraina
I volontari del Comitato territoriale 2 mentre caricano i beni raccolti per l’Ucraina

Il Comitato territoriale 2 ha donato alla Caritas gli alimenti e i prodotti per l’igiene raccolti nella settimana scorsa nella sede di via Sillaro 42. "La raccolta pro-Ucraina, attivata il 29 marzo, si è conclusa da poco – spiega a nome del comitato Maurizio Naldi –. Grazie anche alla partecipazione di un’azienda locale, sabato scorso sono stati caricati sul furgone del Comitato per la Lotta contro la fame nel mondo circa 8 quintali di scatolame vario, 2 quintali di biscotti e cracker e vario materiale per l’igiene. Due bancali di beni primari che potranno alleviare le sofferenze e dare un segnale di solidarietà e vicinanza a questa popolazione. Questo progetto è nato in collaborazione con la Caritas Forli-Bertinoro sulla linea del Tavolo di Emergenza coordinato dal Comune di Forlì".

A questa iniziativa di solidarietà e aiuto al popolo ucraino si aggiunge quanto fatto dal Centro sociale Primavera di via Angeloni, che ha raccolto mille euro. "In questo momento di emergenza sociale, come nelle precedenti azioni di beneficienza, si è ritenuto doveroso essere d’aiuto per i più bisognosi – spiega Paolo Campacci, presidente dell’associazione Anziani Primavera-Aps –. Questo in nome anche di una vicinanza particolarmente sentita dalle persone anziane esposte a questo pericolo". L’associazione "è presente con un piccolo gesto, ma di grande rilevanza umana al quale non ci possiamo sottrarre, dato che come associazione di volontariato da oltre vent’anni operiamo gratuitamente con i nostri servizi per tutti i cittadini forlivesi, in particolar modo quelli della terza età".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?