Rifiuti abbandonati
Rifiuti abbandonati

Forlì, 23 gennaio 2020 - Quindici violazioni nei primi venti giorni del mese. Quasi una multa al giorno. Non è certamente positivo l’andamento numerico del fenomeno dell’abbandono dei rifiuti diffuso dalla polizia municipale dell’Unione dei Comuni della Romagna Forlivese. In alcune circostanze è stato utilizzato il drone da parte degli agenti. Dispositivo che ha permesso di rilevare alcuni scarichi abusivi di rifiuti abbandonati in luoghi impervi del territorio (in un caso vengono citate le sponde del fiume Bidente, a Carpena).

Altre irregolarità sono state rilevate dalle fototrappole, telecamere cioè che monitorano determinate zone a rischio abbandono di rifiuti. Fenomeno che interessa anche le grandi arterie di comunicazione come viale Bologna, viale dell’Appennino e via Ravegnana e le zone limitrofe ai maggiori centri commerciali. La polizia locale fa poi sapere che nel 2019 sono stati 452 i controlli effettuati con 112 verbali contestati, di cui 18 elevati insieme al personale di Alea Ambiente, società che gestisce la raccolta porta a porta.

La violazione del regolamento regionale per l’abbandono dei rifiuti – dove per rifiuti si intendono quelli domestici – e l’errato conferimento degli stessi, prevede una sanzione di 200 euro. La polizia municipale conferma che proseguirà nelle sue attività di controllo anche i prossimi mesi.