Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
13 mag 2022

Rinnovato il consiglio della Protezione civile

Dovadola, confermati il presidente Roberto Bartolini e il vice Romualdo Sansone: "L’obiettivo per il futuro è far entrare tanti giovani"

13 mag 2022
quinto cappelli
Cronaca
Da sinistra: il presidente Roberto Bartolini insieme agli altri componenti del consiglio
Da sinistra: il presidente Roberto Bartolini insieme agli altri componenti del consiglio
Da sinistra: il presidente Roberto Bartolini insieme agli altri componenti del consiglio
Da sinistra: il presidente Roberto Bartolini insieme agli altri componenti del consiglio
Da sinistra: il presidente Roberto Bartolini insieme agli altri componenti del consiglio
Da sinistra: il presidente Roberto Bartolini insieme agli altri componenti del consiglio

di Quinto Cappelli

Nei giorni scorsi si sono svolte le elezioni per il rinnovo del consiglio della Protezione civile di Dovadola da parte dell’assemblea generale dei soci. Sono stati confermati il presidente Roberto Bartolini, il vicepresidente Romualdo Sansone Romualdo, mentre fanno parte del consiglio direttivo anche Guerrino Carloni, Claudio Cavina, Fabrizio Perini, Giuliano Raponi e George Fadlallah, quest’ultimo unico neo consigliere. Commenta il presidente Bartolini: "L’obiettivo del nuovo direttivo per il prossimo triennio è l’ingresso in associazione del maggiore numero di giovani del paese. Per iniziare vogliamo una sorta di ricambio generazionale e porre così le basi per dare continuità al lavoro e alle opere svolte in questi primi 22 anni di attività".

I soci della Protezione civile di Dovadola sono attualmente una sessantina, il numero più alto nella valle del Montone e forse delle vallate forlivesi. Negli ultimi anni i volontari sono stati impegnati in particolare a fianco delle istituzioni pubbliche e del Comune per aiutare i colpiti da Covid e nel soccorso per portare la spesa e le medicine ai cittadini. Prima della pandemia, in particolare nel 2018, erano stati formati 15 volontari per l’utilizzo del defibrillatore (Dae).

Ogni inverno i volontari dell’associazione collaborano con l’amministrazione comunale a spalare la neve sui marciapiedi e per le vie del paese. Inoltre, organizzano varie giornate di educazione e prevenzione con gli studenti delle scuole primarie di primo e secondo grado. Da anni i volontari di Dovadola fanno attività di supporto a manifestazioni di rilevante importanza a carattere provinciale e nazionale.

Spiega il presidente Bartolini: "Abbiamo partecipato a corsi regionali di aggiornamento per una serie di attività di protezione civile e ricerca di persone scomparse. Partecipiamo con due squadre antincendio boschivo (Aib) allo spegnimento di incendi nelle località del territorio e ad attività di prevenzione".

Sorta nel 2000, in seguito allo sciame sismico che colpì la Romagna, l’associazione di volontariato gode la stima della popolazione locale e dell’amministrazione comunale, grazie a una convenzione fra l’ente locale e il gruppo di volontari, "perché i volontari dell’associazione si sono sempre distinti in paese e in alcune zone d’Italia, quando sono accorsi per portare aiuto a popolazioni colpite da calamità naturali".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?